Farmacia Federico consegna medicine

Con una grande partecipazione di fedeli è terminata la Festa Patronale 2013 di S. Luca Evangelista

Nel programma della parrocchia del Pigneto anche il Palio vinto dal sestiere della Volpe
di Aldo Zaino - 30 Ottobre 2013

SanLucaSestieriFra il vasto programma religioso e popolare si è svolto il 24° Palio dei Sestieri (rioni) durante la Festa Patronale di San Luca Evangelista, organizzato dalla parrocchia sita nell’omonimo largo a cavallo tra il quartiere del Pigneto ed il Prenestino-Labicano: una gara fra sei cavalieri che con i rispettivi cavalli in corsa devono centrare il maggior numero di anelli collocati nel dito di una mano di un manichino. Il cavaliere che riesce a centrare più anelli vince il Torneo.

Il 20 ottobre 2013 dopo una gara molto combattuta è stata decisiva l’ultima prova, che ha portato alla vittoria il rappresentante del Sestiere della Volpe, con grande esaltazione dei rappresentati del rione.

Il Palio in passato rappresentava la più appassionata delle gare popolari, oggi è un’attrazione in modo particolare per i bambini affascinati dagli imponenti cavalli, e i tipici vestiti medioevali dei cavalieri.

SanLucaBandaSanLucaBanda1L’organizzazione della festa ha richiestola partecipazione di molti collaboratori e, grazie a ciò, tutto è andato alla perfezione. Bello e significativo il programma Religioso, con la presenza a giorni alternati di Sua Ecc.za Rev.ma Mons. Giuseppe Marcante e Mons. Oscar Rizzato (Elemosiniere Apostolico Emerito) per celebrare le Sante Messe e presiedere la solenne Processione con la Statua di S. Luca.

Non da meno l’apporto dei Gruppi giovani e Scout della Parrocchia, che hanno fatto da cornice a tutti gli altri eventi che hanno riempito le giornate, compreso lo spettacolo Pirotecnico a chiusura della Festa.

SanLucaAl termine della Festa del 2013, bisogna riconoscere che la partecipazione di tanta gente la si deve anche all’efficacia del messaggio scritto sul giornalino della Parrocchia da Mons. Don Remo Bonola, parroco di S. Luca Evangelista: “Tutti uniti per un quartiere Cristianamente e Socialmente più vivo… il significato di una Festa”. Don Remo, nel suo messaggio ha ricordato inoltre che l’annuale Festa di San Luca vuole essere per tutti gli abitanti del quartiere, credenti e non, uno stimolo a reagire al “virus” della rassegnazione e dell’immobilismo sociale. “Vale la pena ritrovarsi tutti insieme nelle vie del quartiere, per lanciare in alto, i palloncini del perduto sorriso e di una riconquistata speranza perché il futuro sia migliore”.


Commenti

  Commenti: 1


  1. ****** ********

    Grazie per la segnalazione. Abbiamo corretto.

    La redazione

Commenti