Ha preso il via la stagione autunnale di Villa Farinacci

Il programma completo delle iniziative
Redazione - 14 Ottobre 2019

È partita l’11 ottobre viale Rousseau 90 la stagione autunnale di Villa Farinacci che si concluderà con la festa di Capodanno.

Tante attività, che si alterneranno tutti i giorni, di cui poter godere in forma gratuita; intrattenimento per tutte le età in una cornice splendida.

Ha preso il via FARINARTE, un progetto a cura dell’Associazione Culturale Psicoanalisi Contro – Compagnia Teatrale Sandro Gindro con il contributo del Municipio IV.

Un contenitore di esperienze artistiche, un’offerta variegata che sia in grado di creare un connubio tra cultura e pubblico. La cifra stilistica che caratterizza le proposte è la rivisitazione in chiave moderna degli stilemi artistici della classicità sia in campo figurativo (mostra di scultura e grande mostra di burattini di ieri e di oggi) sia in campo teatrale (pieces e monologhi realizzati  su temi antichi in una relazione dialettica tra passato e presente) sia ancora in campo musicale, ove verranno presentati concerti che coniugano la musica folkloristica a quella classica, la jazz a quella popolare, in continuo rimando a generi che si intersecano, si contaminano e creano nuove forme  musicali e nuove sonorità.

Non mancano attività satellite come una residenza artistica (nel mese di dicembre) finalizzate alla messa in scena di uno studio teatrale e, tra i servizi aggiuntivi, laboratori artistici (teatrali e di arte figurativa) per bambini e ragazzi.

Infine due mostre permanenti: al primo piano, dal titolo Color-azione, dello scultore Giuseppe Allamprese, il cui lavoro è sempre nell’ottica di un dialogo tra tradizione e innovazione; al piano terra, Burattini, che passione!, esposizione di circa 100 burattini realizzati da Maria Signorelli e Giuseppe Allamprese.

In programma

DRAMMATURGIA CONTEMPORANEA (PER ADULTI)

Spettacoli  di drammaturgia contemporanea con la partecipazione di alcuni tra gli attori/autori più interessanti della scena italiana, un percorso a momenti ironico a momenti scanzonato, ma spesso disperato nella società contemporanea, con i suoi paradossi e le sue stravaganze.  Inoltre due performances caratterizzate da una forte contaminazione tra teatro e musica, con la partecipazione di Patrizio Fariselli (Open Area Project) leader degli AREA assieme al compianto Demetrio Stratos.

 

TEATRO DI FIGURA (PER BAMBINI E RAGAZZI)

5 spettacoli della Compagnia Sandro Gindro tra innovazione e tradizione. Negli spettacoli di Amaranto, Odisseo e Giacomino verranno utilizzati burattini in gommapiuma grandi come esseri umani, mentre in Favole con le ali verranno presentate due fiabe provenienti da paesi lontani rielaborate attraverso quei semplici oggetti che i cantastorie utilizzavano nell’800.

 

MUSICA CLASSICA E CONTEMPORANEA

8 concerti a cura di Fabio Acone e Gabriella Artale

Con la partecipazione di

Paolo Petrilli (fisarmonica), Cuarteto Suerte Loca, Juan Lorenzo (chitarra), Fabio, Acone (violino, Gabriella Artale (pianoforte), Nacho Mena (violoncello e voce), Carmela Maffongelli (soprano), Andrès Rosconi (pianoforte).

 

MUSICA JAZZ

8 concerti a cura di Ennio D’Alessandro e Andrea Biondi

Con la partecipazione di Rom & Gagè, Aut-aut, Washing Machines,  El Pollo Hermano, Supersantos, Lussu-Ricciardi, ABC.

 

27, 28 DICEMBRE  MARATONA DI LETTURA “ASPETTANDO LA DODICESIMA NOTTE”

Una maratona di lettura aperta a tutti sul tema “Aspettando la dodicesima notte”. I partecipanti potranno leggere un brano (prosa poesia, saggio, novella della durata di 10 minuti massimo) il cui contenuto sia attinente al tema scelto.  La manifestazione avrà inizio alle ore 9,00 del 27 dicembre e terminerà alle ore 22,00 del 28 dicembre.

 

RESIDENZA CREATIVA (Tango y Arrabal)

Il gruppo, formato da musicisti, ballerini ed attori, lavorerà per una settimana ad un progetto artistico caratterizzato da una forte contaminazione tra danza, musica e teatro. Il percorso creativo darà luogo ad uno studio in forma di performance aperta al pubblico nei giorni 7 e 8 dicembre.

 

MOSTRE permanenti

Piano terra: Burattini, che passione! mostra di burattini da Maria Signorelli a Pino Allamprese

Primo Piano: Giuseppe  Allamprese, Color-azione, opere in vetro resina e acrilico

 

2 CONCERTI DI MUSICA POPOLARE (poesia e canzoni romanesche)

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti