Inter-Roma 0-0, le pagelle

Mirante e Smalling i migliori. Sul podio anche de Vrij e Mancini. Lukaku penalizzato dagli errori
Gianluigi Polcaro - 8 Dicembre 2019

Inter-Roma

Inter: Handanovic 6; Godin 6,5, de Vrij 7, Skriniar 6; Candreva 5,5 (46′ Lazaro 5,5), Vecino 6, Borja Valero 6 (72′ Asamoah 6), Brozovic 5,5, Biraghi 5,5 (88′ D’Ambrosio s.v.); Lukaku 5, Lautaro Martinez 6. All.: Conte 6

Roma:

Mirante 7,5: Abbassa la saracinesca e per Lukaku e compagni non c’è niente da fare. Conferma quanto di buono aveva fatto vedere la scorsa stagione con Ranieri. Unica pecca gli errori in appoggio con i piedi, che avrebbero potuto costare caro

Santon 6: Parte bene ma si infortuna anzitempo

(16′ Spinazzola) 6,5: Entra subito nel vivo del match. Ottimo nei recuperi, più di una volta da ultimo uomo salva il risultato

Mancini 7: Altra gara di grande carattere per l’ex bergamasco. Sempre pronto a chiudere tutti i varchi e impeccabile nelle uscite palla al piede

Smalling 7,5: E’ devastante. Sempre provvidenziale quando gli attacchi dell’Inter sembrano arrivare a dama. Capace di andarsi a prendere palla in ogni angolo del campo e per le vie aeree. Un portento anche in un’incursione personale in area nerazzurra

Kolarov 6,5: Tiene bene la fascia senza strafare, sempre prezioso nel palleggio

Veretout 6: In calo rispetto alle ultime uscite. Regala una palla a Lukaku che poteva portare al gol dell’Inter. Un po’ in affanno

Diawara 6,5: Bene sia in fase difensiva, che in fase di palleggio. Non ha molto da costruire, ma sa smistare e pulire tutti i palloni che gli passano tra i piedi

Mkhitaryan 6: Gli manca la continuità e la giusta lucidità, però non è mai scontato e i suoi piedi “tecnici” si sentono, soprattutto nel primo tempo quando ha più fiato da spendere

(’89’ Florenzi) s.v.

Pellegrini 6,5: Prezioso collante tra centrocampo e attacco. È l’anima di questa squadra e in tutte le occasioni e le azioni più importanti lui c’è

Perotti 5,5: Regge bene un tempo, coi suoi guizzi sulla sinistra. Sa stazionare anche sulla mediana a protezione della fascia. Scompare nella ripresa

(67′ Dzeko) 6: Entra e sgomita subito per cercare la profondità in mezzo ai centrali difensivi avversari

Zaniolo 6: Primo tempo da leader. Sfonda più di una volta per linee centrali e risulta il più pericoloso della squadra. Cala molto nella ripresa

All.: Fonseca 6,5: Il mister, sempre alle prese con tanti infortuni, schiera una formazione comunque propositiva con Zaniolo centravanti. La squadra resta compatta e sa avanzare e arretrare in modo ordinato. Raccoglie quanto di meglio poteva prendere contro la capolista

Arbitro: Calvarese 6: Diverse sbavature ma nel complesso dirige correttamente senza alterare l’equilibrio del match


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti