Lazio-Inter 1-1: un pareggio pieno d’orgoglio

Milinkovic con un gran goal di testa ha risposto a Lautaro. Una simulazione di Vidal è costata il rosso ad Immobile. Cronaca, pagelle e tabellino
Marco Savo - 4 Ottobre 2020

Il big match dell’Olimpio fra Lazio e Inter, valido per la 3ª giornata del nuovo campionato di Serie A, terminato 1-1 con le reti di Lautaro nel primo tempo e di Milinkovic nella ripresa.
La gara si è accesa soprattutto nel secondo tempo con Vidal protagonista in negativo che con una simulazione ha incattivito un match fino a quel momento tranquillo, facendo espellere anche un incolpevole Immobile.

10 contro 11 la Lazio si è ben difesa nonostante gli infortuni in difesa che hanno riguardato Radu, Bastos e Marusic. Nel finale il discutibile arbitro Guida ha ristabilito la parità numerica espellendo anche Sensi.
La gara dell’Olimpico ha messo ancora una volta in luce i problemi della rosa biancoceleste soprattutto in difesa, con la sfortuna che ci ha messo lo zampino.

Dopo 15’ Radu ha dovuto alzare bandiera bianca, stessa sorte per il suo sostituito Bastos che ad inizio secondo tempo ha dovuto lasciare posto a Parolo, costretto a giocare la ripresa sulla linea dei difensori.

Meglio la Lazio nonostante lo svantaggio

La gara dell’Olimpico fra Lazio ed Inter è stata intensissima con i primi minuti che sono serviti alle due squadre per studiarsi. Al 19’ Luis Alberto ha tento di interrompere l’equilibrio con un bel tiro parato in angolo da Handanovic.

Lazio-Inter 1-1Alla mezzora si è accesso Lautaro che con una bella giocata ha eluso la mercatura di Acerbi ed ha trafitto Strakosha. Lo svantaggio è stato demeritato perché nei primi 30’ minuti la Lazio aveva giocato meglio, nonostante i problemi fisici di Radu Marusic e Bastos.

Al posto del montenegrino ha esordito con la maglia della Lazio il neo acquisto Fares dalla Spal.

Lo stacco del sergente

Nella ripresa Inzaghi ha dovuto ricorrere alla terza sostituzione per infortunio adattando Parolo nel ruolo di difensore. Pronti e via Lukaku ha provato a prendere il tempo proprio a Parolo, con la sua conclusione che è finita fuori di pochissimo.

Quando tutto sembrava in totale controllo dell’Inter la Lazio ha rialzato la testa con lo stacco aereo di Milinkovic che al 55’ ha pareggiato i conti. Sull’1-1 i padroni di casa hanno preso campo.

Vidal attore da Oscar

Al 69’ però l’episodio che ha cambiato volto alla gara. Vidal è entrato duro su Immobile che ha avuto un gesto di stizza, dopo il quale il cileno ha fatto una sceneggiata inducendo l’arbitro ad estrarre il rosso.

Lazio-Inter 1-1

Vidal si è buttato a terra come se fosse stato colpito da uno sparo e la sua reazione eccessiva ha acceso gli animi della gara, con Conte che è stato costretto a tirarlo fuori.

Quando era a terra Vidal con una mano si copriva il volto ma le telecamere l’hanno beccato con lo sguardo verso Immobile, come a verificare se la sua sceneggiata avesse avuto successo.

Finale sofferto

In inferiorità numerica la Lazio ha agito soltanto di rimessa, con il solo Correa in avanti.
Al 82’ proprio l’argentino è stato protagonista di un’azione personale ma fallendo al momento della conclusione.

Lazio-Inter 1-1Al 86’ l’Inter è stata vicinissima al sorpasso ma il tiro di Bastoni, è stato deviato sula palo.

Poco dopo è stato espulso anche Sensi dopo un parapiglia con Patric che ripaga con la stessa moneta Vidal accentuando anche lui il colpo e anche questa volta Guida ha reagito ammonendo un giocatore ed espullendo l’altro.
Negli ultimi minuti nonostante la ritrovata parità numerica la Lazio ha difeso il pari con il consueto cuore che la contraddistingue.

Le pagelle di Lazio-Inter 1-1

LAZIO

Strakosha 5 – Ha subito goal al primo tiro dell’Inter verso la porta. Poteva opporsi meglio

Patric 6 – Sempre in partita, nel finale ha utilizzato la stessa malizia di Vidal per far espellere Sensi.

Lazio-Inter 1-1Acerbi 6.5 – La velocità di Lautaro l’ha sorpreso ma nel complesso ha giocato una buona gara, fornendo anche l’assist per la capocciata di Milinkovic.

Radu sv.

16′ Bastos 6 – Per lui solo una mezzora di duello con Lukaku, prima di farsi male.

46′ Parolo 6.5 – Per far fronte all’emergenza difensiva è stato schierato al centro della difesa ed in quest’inedita posizione ci ha messo tutto sé stesso

Lazzari 6.5 – Soprattutto ad inizio gara le sue accelerazioni hanno messo in apprensione la retroguardia interista.

Milinkovic 7 – Quando vede nerazzurro si esalta. È andato in volo per schiacciare di testa la palla che si è infilata alle spalle di Handanovic. Dopo il goal è andato in crescendo.

Leiva 6 – Alle calcagna aveva la marcatura di Barella e non si è potuto esprimere ai massimi livelli.

80′ Escalante sv.

Luis Alberto 6.5 – Il mago ci ha provato soprattutto con iniziative personali, come quella del primo tempo in cui ha costretto Handanovic alla parata plastica in angolo.

80′ Akpa Akpro sv.

Marusic 6 – Si è sganciato raramente, fino a quando è stato in campo doveva tenere a bada un brutto cliente come Hakimi.

35′ Fares 6 – Per l’ex Spal è stato l’esordio in biancoceleste. Nella sua prima gara ha mostrato ancora un ritardo di preparazione e la sosta non può che agevolarlo.

Correa 5.5 – L’argentino ancora una volta è mancato in zona goal.

Immobile 5 – Sicuramente ha commesso un’ingenuità con quel gesto di stizza nei confronti di Vidal ma non meritava l’espulsione.

All. Simone Inzaghi 6.5 – Alla luce di tre infortuni ed un’espulsione forse la Lazio non poteva pretendere di più da questa gara. La sosta servirà per recuperare qualche infortunato e per inserire i nuovi.

INTER

Handanovic 6; Skriniar 6,5 (79’ D’Ambrosio 6), De Vrij 6,5, Bastoni 6,5; Hakimi 6, Vidal 5 (73’ Brozovic 6), Gagliardini 6 (Sensi 5), Perisic 5 (67’ Young 5,5); Barella 6; Lautaro 6,5 (78’ Sanchez 6), Lukaku 5,5. All. Antonio Conte 5,5.

Arbitro: Marco Guida (sez. di Torre Annunziata) 4.5.

Lazio-Inter 1-1

Il tabellino di Lazio-Inter 1-1

Marcatori: 31′ Lautaro Martinez (I), 55′ Milinkovic (L)

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu (16′ Bastos; 46′ Parolo); Lazzari, Milinkovic, Leiva (80′ Escalante), Luis Alberto (80′ Akpa Akpro), Marusic (35′ Fares); Correa, Immobile. A disp.: Reina, Alia, Armini, Djavan Anderson, Cataldi, Caicedo. All.: Simone Inzaghi.

INTER (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar (79′ D’Ambrosio), de Vrij, Bastoni; Hakimi, Gagliardini (67′ Sensi), Barella, Perisic (67′ Young); Vidal (73′ Brozovic); Lautaro Martinez (78′ Sanchez), Lukaku. A disp.: Padelli, I. Radu, Kolarov, Ranocchia, Pirola, Eriksen, Pinamonti. All.: Antonio Conte.

Arbitro: Marco Guida (sez. di Torre Annunziata). Assistenti: Carbone – Longo. Quarto uomo: Massa. V.A.R.: Irrati. A.V.A.R.: Vivenzi.

NOTE. Ammoniti: 37′ Fares (L), 42′ Lukaku (I), 42′ Inzaghi (L), 77′ Young (I), 79′ Lazzari (L), 90’+2 Barella (I). Espulsi: 70′ Immobile (L), 87′ Sensi (I). Recupero: 3′ pt, 4′ st.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti