Lazio-Juventus 1-2: domina la Lazio ma vince la Juve!

La più bella Lazio della stagione è stata sconfitta dalla Juventus degli invincibili. Cronaca, pagelle, tabellino e videosintesi
Marco Savo - 28 Gennaio 2019

La Lazio ha dominato la Juventus ma alla fine ha pagato dazio ed è tornata a casa incassando un’amara sconfitta.
La migliore Lazio della stagione, nella seconda giornata di ritorno della Serie A Tim, ha messo paura allo squadrone bianconero ma si è sciolta come neve al sole appena Allegri ha inserito Bernardeschi e soprattutto Cancelo, quando il risultato era sul 1-0 e qualche minuto prima Immobile si era divorato la palla del 2-0.

Per rendere meglio l’idea di questa partita Szczesny è stato il migliore dei suoi ed ha subito goal solo su un’autorete di Emre Can al 60′. Poi, dal 75’ in poi, due disattenzioni difensive hanno castigato la Lazio: clamorosa la trattenuta senza senso di Lulic a Cancelo che è costato il penalty trasformato da Cristiano Ronaldo.

Proprio il campione portoghese è stato in ombra per tutta la gara, ben controllato dal duo Wallace e Bastos, ma nonostante tutto ha impresso il suo marchio di fabbrica ed anche l’Olimpico biancoceleste ha udito dal vivo la sua tipica esultanza.Lazio-Juventus 1-2

Juventus sotto assedio

Per accogliere i campioni d’Italia e CR7 l’Olimpico si è vestito a festa, nonostante la serata bagnata dalla pioggia. 60.000 anime e la Lazio anch’essa si è messa il vestito buono nonostante l’importante assenza di Acerbi, fermato dal giudice sportivo dopo ben 149 partite giocate consecutivamente.

Senza troppi fronzoli la squadra di Inzaghi, trascinata in avanti da Luis Alberto e Correa a supporto di Immobile, ha fatto capire alla Juventus le sue intenzioni bellicose. Al 10’ Correa ha seminato il panico in area bianconera e nel tentativo di contrastarlo Bonucci si è infortunato alla caviglia.

Lazio-Juventus 1-2Al 12’, sugli sviluppi di un corner, Wallace ha avuto una clamorosa chance ma il suo colpo di testa è stato innocuo per Szczesny. Il portiere ospite si è distino anche la 19’ bloccando la conclusione di uno scatenato Correa. Il polacco ha respinto in tutto anche una conclusione velenosa di Luis Alberto.

Al 39’ Szczesny con una parata miracolosa ha detto di no a Parolo, che aveva tirato una sorta di rigore in movimento.

Al 42’ l’estremo difensore ospite è stato battuto da un pallonetto di Immobile ma questa volta a salvare la Juve ci ha pensato Rugani, con un intervento sulla linea di porta.

Lulic che combini!!!

Nei primi minuti della ripresa la Juventus è entrata in campo con un piglio diverso rispetto al primo tempo, ma la Lazio è in serata di grazia ed al ridosso del 60’ ha battuto una serie i corner consecutivi. E proprio su un’azione d’angolo di Luis Alberto è arrivato l’autogoal di Emre Can.

Dopo lo svantaggio Allegri ha voluto dare la scossa inserendo Bernardeschi per Matuidi. Al 63’ per Immobile ha avuto sui piedi la palla del 2-0 ma ha sbagliato clamorosamente, tentando un tiro a giro che è terminato alto sopra la traversa. Al 67’ ci ha provato Luis Alberto con una conclusione potentissima che è uscita esce di pochissimo anche per la deviazione di Bentancur.

È stato un assedio biancoceleste perché un minuto dopo anche MIlinkovic-Savic ha sfiorato il raddoppio ma dal 70’ in poi la partita ha avuto un’evoluzione clamorosa, soprattutto con l’ingresso in campo di Cancelo per Douglas Costa. Proprio l’esterno portoghese al 74’ ha pareggiato i conti insaccando l’ennesima corta respinta di Strakosha.

Il pareggio ha sconvolto la Lazio ed Inzaghi che negli ultimi minuti ha effettuato delle sostituzioni alquanto discutibili: fuori Immobile, Luis Alberto e Bastos sostituiti da Caicedo, Berisha e Pedro Neto. Ma l’errore più grande della serata l’ha commesso Lulic all’87’ atterrando in area Cancelo con una trattenuta senza senso. L’arbitro Guida non ha avuto dubbi sull’assegnazione del rigore, trasformato poi da Cristiano Ronaldo.

Le pagelle di Lazio-Juventus 1-2

LAZIO

Strakosha 5 – Come al solito ha mostrato tutti i suoi limiti. Bravo ma nell’uscite e nelle respinte è pessimo. Fatale l’intervento che ha favorito il pari di Cancelo

Bastos 6.5 – Al cospetto d Cristiano Ronaldo si è comportato bene e già questo fa gridare al miracolo.

90′ Neto sv.

Wallace 6 – Ci ha messo impegno combinando lo stesso qualche casino.

Radu 5.5 – Fino all’ingresso di Cancelo aveva presidiato bene la sua fascia di competenza ma poi è crollato inesorabilmente.

Parolo 6.5 – Grande bella gara per il centrocampista azzurro. Tutto bene ma nel finale è crollato.

Milinkovic 6.5 – Quando si è accesso ha fatto vedere delle gran belle giocate, favorite soprattutto dalla sua prepotenza fisica.

Leiva 7 – Il brasiliano ha giocato una partita mostruosa. Se la Lazio, per lunghi tratti della gara, ha dominato la Juventus è stato soprattutto per merito suo.

Luis Alberto 6.5 – Quando ha avuto la possibilità di inventarsi qualche giocata è stato un bel vedere, peccato pe le conclusioni spesso troppo centrali e facile preda della retroguardia bianconera.

81′ Berisha sv.

Lulic 4.5 – Il capitano laziale fino all’episodio del rigore ha giocato una gran bella gara ma la trattenuta su Cancelo è stata determinante per decretare la sconfitta della Lazio.

Correa 7 – L’ex Siviglia è stato un furetto in campo mandando spesso il tilt la difesa ospite.

Immobile 5.5 – Sulla sua prestazione pesa come un macigno il mancato 2-0. Da buonissima posizione ha scelto la conclusione più difficile, con il risultato di mandare la palla abbondantemente fuori dallo specchio di porta.

82′ Caicedo sv.

Lazio-Juventus 1-2All. Simone Inzaghi 6 –  La Lazio nel confronto con la corrazzata bianconera è uscita sconfitta immeritatamente. La Juve ha vinto la gara con i cambi e la mentalità. Purtroppo la Lazio può contare su pochissimi rincalzi di qualità.

JUVENTUS

Szczesny 7; De Sciglio 6.5, Bonucci 6 (Chiellini 6), Rugani 5.5, Alex Sandro 5.5; Emre Can 4, Matuidi 5 (Bernardeschi 7), Bentancur 5; Douglas Costa 5 (Cancelo 8), Dybala 6, Ronaldo 6.5. All. Massimiliano Allegri 7.

Arbitro: Guida (sez. Di Torre Annunziata) 6.5Lazio-Juventus 1-2

Il tabellino di Lazio-Juventus 1-2

Marcatori: 59′ aut. Emre Can (J), 74′ Cancelo (J), 88′ Ronaldo (J)

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos (90′ Neto), Wallace, Radu; Parolo, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto (81′ Berisha), Lulic; Correa, Immobile (82′ Caicedo). A disp. Proto, Guerrieri, Durmisi, Silva, Cataldi, Badelj, Murgia. All. Simone Inzaghi.

JUVENTUS (4-3-3): Szczęsny; De Sciglio, Bonucci (40′ Chiellini), Rugani, Alex Sandro; Emre Can, Matuidi (60′ Bernardeschi), Bentancour; Douglas Costa (70′ Cancelo), Dybala, Ronaldo. A disp. Pinsoglio, Perin, Spinazzola, Fagioli, Kean. All. Massimiliano Allegri.

Arbitro: Guida (sez. Di Torre Annunziata). Ass.: Carbone, Di Liberatore. IV uomo: Abbattista. V.A.R.: Aureliano. A.V.A.R.: Del Giovane.

NOTE. Ammoniti: 24′ Emre Can (J), 50′ Leiva (L), Matuidi (J), 70′ De Sciglio (J), 73′ Rugani (J), 80′ Chiellini (J), 80′ Milinkovic (L). Recupero: 2′ pt; 4′ st.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti