Lazio-Novara 4-1: tutto facile, pronostico rispettato

Negli ottavi di finale di Coppa Italia la Lazio ha travolto per 4-1 il Novara, squadra di Lega Pro. Cronaca, pagelle, tabellino e videosintesi
Marco Savo - 13 Gennaio 2019

Tutto facile per la Lazio nella prima gara del 2019, dove il 12 gennaio all’Olimpico ha travolto per 4-1 il Novara negli ottavi di finale di Tim Cup. Ora nei quarti, in programma il 30 gennaio, i biancocelesti affronteranno l’Inter che travolto per 6-2 il Benevento.

Gli uomini di Inzaghi hanno risolto la pratica già nel primo tempo siglando quattro goal con Luis Alberto, Immobile (doppietta per lui) e Milinkovic-Savic. Nella ripresa, su calcio di rigore di Eusepi, i capitolini hanno subito il goal della bandiera degli ospiti per poi gestire tranquillamente l’ampio vantaggio.

Tutto facile

Nel turno di Coppa Italia, prima gara del 2019, la Lazio all’Olimpico non ha fatto turnover e contro una squadra di Lega Pro in campo c’erano i migliori. La differenza tecnica e di categoria è stata evidente fin dai primi minuti. Al 12’ è arrivato il goal di Luis Alberto con un prefetto diagonale. Prima della rete laziale da annotare la parata di Strakosha col piede su Schiavi.

Lazio-NovaraUna volta in vantaggio la gara è stata in discesa perché Milinkovic Savic si è guadagnato un penalty che poi Immobile si è fatto parata ma insaccando la respinta del portiere avversario.

Al 35’ il bomber ha siglato anche il 3-0, mettendo dentro da due passi l’assist dalla sinistra di Lukaku. Lo show biancoceleste non si è esaurito perché prima del duplice fischio Milinkovic-Savic ha pennellato una punizione che ha lasciato di sasso il portiere ospite.

Gestione del risultato

Ad inizio ripresa l’arbitro Abbattista al Var ha assegnato un rigore al Novara per fallo di mano di Luiz Felipe dentro l’area. Dal dischetto ha trasformato Eusepi, fissando il risultato sul 4-1. Da qui in avanti la gara non ha avuto nulla da dire perché la Lazio ha badato più a gestire l’incontro.

Al 76’ i tifosi della Lazio hanno avuto anche l’onore di vedere in campo Pedro Neto, oggetto misterioso dello scorso mercato arrivato nella Capitale insieme a Bruno Jordão nell’intreccio di mercato che ha portato Keita al Monaco.Lazio-Novara

Le pagelle di Lazio-Novara 4-1

Strakosha 6.5 – Un solo intervento e decisivo su Schiavi quando il risultato era sullo 0-0.

Bastos 5.5 – Una sbavatura l’ha commessa anche in una gara facile facile.

Luiz Felipe 6 – Partita tranquilla, è stato sfortunato causando il penalty.

Acerbi 6.5 – Inarrestabile difensore laziale ha svolto poco più di un allenamento.

Marusic 6 – Si è fatto notare per qualche buona discesa sulla destra e nulla più.

77′ Pedro Neto 6 – Alleluia! L’abbiamo visto in campo e nei pochi minuti a disposizione ha messo lo zampino in azione pericolosa della Lazio.

Lazio-NovaraMilinkovic 7 – Contro avversari di Lega Pro è stato un gioco da ragazzi mostrare tutte le sue doti. Ma quello che fa piacere nonostante la pochezza degli avversari è stato sempre concentrato.

Leiva 6.5 – Il brasiliano contro avversari modesti ha giocato sul velluto.

Luis Alberto 7 – In questa gara è stato particolarmente ispirato, che sia da auspicio per un buon 2019.

 63′ Berisha 6 – È entrato quando il risultato è stato acquisito.

Lukaku 6.5 – Quando ha accelerato gli avversari hanno faticato a stargli dietro. Ha firmato l’assist per il tris di Immobile.

62′ Durmisi 6 – Qualche buono spunto e nulla più.

Caicedo 6 – Da rifinitore nulla da dire ma quando c’è stato da buttarla dentro sono emersi tutti i limiti di questo giocatore.

Immobile 7 – Ha iniziato l’anno con una doppietta, bene così.

All. Simone Inzaghi 6.5 – La Lazio ha rispettato i pronostici ed ha iniziato l’anno con il piede giusto, senza sottovalutare l’avversario.

NOVARA

Benedettini 6.5; Cinaglia 5, Chiosa 5.5, Bove 5.5, Visconti 5.5; Sciaudone 5.5, Ronaldo 5 (Buzzegoli 6), Nardi 5.5; Schiavi 5.5 (Mallamo 6); Manconi 5.5 (Cattaneo 6), Eusepi 6.5. All. William Viali 5.5.Lazio-Novara

Il tabellino di Lazio-Novara 4-1

Marcatori: 12′ Luis Alberto (L), 20′ Immobile (L), 35′ Immobile (L), 45’+2′ Milinkovic (L), 49′ rig. Eusepi (N).

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos, Luiz Felipe, Acerbi; Marusic (77′ Neto), Milinkovic, Leiva, Luis Alberto (63′ Berisha), Lukaku (62′ Durmisi); Caicedo, Immobile. A disp.: Proto, Guerrieri, Patric, Silva, Badelj, Lulic, Murgia, Parolo. All. Simone Inzaghi.

NOVARA (4-3-2-1): Benedettini; Cinaglia, Chiosa, Bove, Visconti; Sciaudone, Ronaldo (57′ Buzzegoli), Nardi; Manconi (57′ Cattaneo), Schiavi (73′ Mallamo); Eusepi. A disp.: Di Gregorio, Drago, Migliavacca, Sbraga, Fonseca, Cordea, Kyeremateng, Stoppa. All. William Viali.

Arbitro: Eugenio Abbattista (sez. di Molfetta). Ass.: Prenna – Cipressa. IV uomo: Dionisi. VAR: Serra. AVAR: Di Vuolo.

NOTE. Recupero: 2′ pt; 3′ st.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti