Lazio-Roma 3-2, derby nel segno del sarrismo

Bella vittoria della Lazio sulla Roma, con il sarrismo protagonista. Cronaca, pagelle, tabellino e highlights
Marco Savo - 27 Settembre 2021

La Lazio ha fatto suo il derby con la Roma per 3-2. La squadra di Sarri è tornata a giocare come chiede il nuovo mister ed ha vinto con merito il contro lo “showman” Mourinho. Il confronto fra allenatori è stato vinto nettamente dal laziale, che nella sua panchina ha telecomandato la squadra secondo le sue richieste tecniche mentre il suo omologo si è mosso più in funzione delle telecamere che della squadra.

Il derby è stato perciò deciso da goal nel primo tempo di Milinkovic, Pedro (il goal dell’ex sotto la Sud), Ibanez. Nella ripresa uno strepitoso Felipe Anderson ha messo dentro la palla del 3-1 sotto la Nord e nel finale c’è stato da soffrire dopo il generoso rigore che ha siglato Veretout. Alla fine ha gioito la Lazio, con il campo che premiato il sarrismo.

Pillole di Sarrismo

Con il ritorno dei tifosi allo stadio anche le Curve sono tornate a dare spettacolo di tifo, con la Nord che si è esibita nell’ennesima scenografia da cineteca. In campo li davanti Sarri ha lanciato il trio delle meraviglie, composto da Immobile, Felipe Anderson e Pedro.

Lazio-Roma 3-2Nei primi minuti la Lazio ha spinto forte e già al 10’ Milinkovic di testa ha messo dentro l’1-0, al termine di una bell’azione e rifinita dal cross di Felipe Anderson.

Al 19’ in contropiede è arrivato anche il meritato 2-0 con Pedro, che ha mandato in estasi l’Olimpico laziale soprattutto per i recenti trascorsi giallorossi dello spagnolo.

Alla mezzora la Roma ha regio al doppio svantaggio con il palo di Zaniolo sugli sviluppi di un corner e sempre dalla bandierina al 41’ Ibanez di testa ha riaperto il match.

Il goal, l’ansia ed il tripudio laziale

La ripresa si è aperta con il terzo goal fallito da Immobile che però si è fatto perdonare al 62’ con il contropiede finalizzato poi da Felipe Anderson.

Lazio-Roma 3-2Sul 3-1 è stato il tripudio. La gara in campo è stata bellissima ed intensa con la Roma che ha cercato di rifarsi e sotto riuscendosi anche con uno generoso rigore concesso da Guida per fallo di Akpa Akpro su Zaniolo.

Centro Commerciale Primavera Saldi 2023

Dal dischetto ha trasformato Veretout. Sul 3-2 gli ultimi istanti di gara sono stati ancora più intesi e adrenalinici anche perché Reina con una gran parata ha salvato il risultato sul tiro di Zaniolo.

Poco dopo Immobile ha sfiorato il poker e quando è arrivato il triplice fischio di Guida si è scatenata la meritata festa biancoceleste, sotto la Curva Nord.

Le pagelle di Lazio-Roma 3-2

LAZIO

Lazio-Roma 3-2Reina 7 – Ha messo la sua firma e soprattutto la manona sulla vittoria nel derby.

Marusic 6.5 – Ha badato più a difendere dando una grossa mano ai centrali.

Felipe 6.5 – Ha giocato il derby con la giusta intensità ed attenzione.

Acerbi 7 – Gare di questo genere esaltano i combattenti come lui. In pratica ha annullato il tanto osannato Abraham.

Hysaj 6 – L’ex Napoli ha faticato più del previsto nel contenere le giocate di Zaniolo.

Milinkovic 7.5 – Il derby non è una partita come le altre ed è una gara che esalta i giocatori come lui. Ha portato in avanti la Lazio da vero leader.

Leiva 6.5 – Ha giocato molto meglio rispetto alle ultime due uscite, soprattutto nel primo tempo. Nella ripresa ha faticato di più soprattutto dal punto di vista fisico.

61′ Cataldi 6.5 – Il suo ingresso è stato salutato da un boato dei tifosi laziali e lui ha ripagato la gente con una prestazione importante, che ha consentito alla squadra di difendere il vantaggio.

Alberto 7.5 – Finalmente è tornato ad illuminare la manovra laziale, come in occasione del passaggio filtrante per Immobile nell’azione del 3-1.

66′ Akpa Akpro 6 – È stato lo sfortunato protagonista dell’azione del rigore molto ma moto dubbio per la Roma.

Anderson 8 – Felipe è tornato ad essere il grande protagonista di un derby. Aveva bisogno degli stimoli giusti per tornare ad essere lui. In questa gara ha pennellato l’assist per il vantaggio di Milinkovic ed ha messo dentro la palla del 3-1, sfogando tutta la sua gioia sotto la Curva Nord.

Immobile 7.5 – Meno implacabile sotto porta ma è stato fondamentale in due dei tre goal della Lazio.

89′ Muriqi sv.

Pedro 8 – Si è sbloccato proprio nel derby contro la sua ex squadra e contro quell’allenatore che l’ha bollato come finito. Si è preso proprio una bella rivincita.

Lazio-Roma 3-2All. Maurizio Sarri 8 – Il Comandante ha dato una lezione all’arrogante Special One. Ha vinto il derby con merito, con la squadra che finalmente ha iniziato ad eseguire alla perfezione i suoi dettami tattici.

Arbitro: Marco Guida (sez. Torre Annunziata) 6.

ROMA

Rui Patricio 5, Karsdorp 6 (82′ Zalewski sv), Mancini 5.5, Ibanez 6, Vina 5 (82′ Smalling sv), Veretout 7, Cristante 5, Zaniolo 6.5 (77′ Perez sv), Mkhitaryan 6, El Shaarawy 5 (64′ Shomurodov 6), Abraham 5. All. José Mourinho 5.

Il tabellino di Lazio-Roma 3-2

Marcatori: 10′ Milinkovic (L), 19′ Pedro (L), 41′ Ibanez (R), 63′ F. Anderson (L), 68′ rig. Veretout (R)

LAZIO (4-3-3): Reina; Marusic, L. Felipe, Acerbi, Hysaj; Milinkovic, Leiva (61′ Cataldi), L. Alberto (66′ Akpa Akpro); F. Anderson, Immobile (89′ Muriqi), Pedro. A disp. Strakosha, Adamonis, Patric, Radu, Lazzari, Escalante, Basic, Romero, Moro. All. Maurizio Sarri.

ROMA (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp (82′ Zalewski), Mancini, Ibanez, Vina (82′ Smalling); Veretout, Cristante; Zaniolo (77′ Perez), Mkhitaryan, El Shaarawy (64′ Shomurodov); Abraham. A disp. Boer, Fuzato, Kumbulla, Calafiori, Diawara, Bove, Darboe, Mayoral. All. José Mourinho

Arbitro: Marco Guida (sez. Torre Annunziata). Assistenti: Meli – Peretti. IV ufficiale: Di Bello. V.A.R.: Irrati. A.V.A.R.: Longo.

NOTE: Ammoniti: 10′ Rui Patricio (R), 25′ Leiva (L), 45’+1′ Cristante (R), 48′ Vina (R), 87′ Cataldi (L), 87′ Veretout (R). Recupero: 1′ pt, 5′ st.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti