Lazio-Sassuolo 1-2: caduta verticale

Contro gli emiliani è arrivata la terza pesante sconfitta consecutiva, nonostante il vantaggio iniziale. Cronaca, pagelle, tabellino e videosintesi
Marco Savo - 12 Luglio 2020

Una crisi senza fine, la Lazio contro il Sassuolo nella 32^ giornata della Serie A Tim 2020 ha perso la terza gara consecutiva, dopo gli stop con Milan e Lecce.

Ormai la squadra biancoceleste è entrata in un tunnel senza uscita in cui prova a fare le cose che faceva prima del lockdown ma senza trovare la forza fisica e mentale.

Parlare di scudetto nei lunghi mesi del Coronavirs ha paralizzato le gambe e le menti dei giocatori laziali, che ora giocano contratti, paurosi, senza più quella spensieratezza del periodo pre-Covid-19.

Un film già visto

Contro il Sassuolo si è ripetuto il copione che abbiamo visto contro il Lecce con la Lazio che si è portata in vantaggio con Luis Alberto nella ripresa ed è stata capace di raddoppiare, quando ne aveva avuto la possibilità.

Lazio-Sassuolo 1-2Nella ripresa, dopo un banale errore di Luis Alberto a centrocampo, ha subito quasi subito il pareggio di Raspdaori ed in pieno recupero è crollata dopo la rete di Caputo.

Ormai ogni discorso di classifica è superfluo, le ultime gare di questa stagione serviranno per non perdere la faccia e soprattutto per guadagnarsi prima possibile la qualificazione matematica alla prossima Champions.

La Lazio illude

La Lazio contro il Sassuolo all’Olimpico è partita subito forte per buttarsi alle spalle le due sconfitte consecutive contro Milan e Lecce.

Lazio-Sassuolo 1-2Al 7’ Immobile ha sbagliato un goal facile facile, all’altezza del discetto del rigore. Gli ospiti non sono rimasti a guardare, con Raspadori che è andato anche in goal ma la sua rete è stata annullata al VAR per fuorigioco.

Due minuti dopo Djuricic ha colpito anche la traversa, con tanto di deviazione di Radu. Alla mezzora dopo varie occasioni da una parte e dall’altra, la Lazio con Lusi Alberto si è portata in vantaggio, capitalizzando l’ennesima discesa dalla destra di Lazzari.

Al 40’ Boga ha sfiorato il pari ma anche la Lazio, in azione di contropiede, è andata vicina al raddoppio.

Ripresa e superata

Ad inizio ripresa la Lazio è stata assalita dai soliti incubi ed il Sassuolo meritatamente ha pareggiato i conti con il giovanissimo Raspadori.

Sull’1-1 gli ospiti sono stati quelli che hanno cercato con più insistenza la vittoria, con la Lazio impaurita ed incapace di proporre trame offensive. Immobile li davanti è stato nullo e ci ha provato solo con tiri dalla distanza.

Nel finale ci ha provato con poca fortuna Luis Alberto e quando tutta faceva pensare ad un pareggio al 91’ il Sassuolo ha vinto la gara con il goal vittoria di Caputo.

Le pagelle di Lazio-Sassuolo 1-2

Strakosha 5 – Ha subito goal da posizione troppo ravvicinata. Nel finale poteva almeno tentare l’uscita in occasione della rete di Caputo. Le uscite sono il suo tallone d’Achille!

Bastos 5 – Fra i peggiori, troppo falloso. In occasione del pareggio del Sassuolo doveva mettere in fuorigioco l’avversario ma non ci è riuscito.

Acerbi 5.5 – Ha provato a tenere a galla la difesa laziale ma senza riuscirci fino in fondo. Deve ritrovarsi!

Radu 6 – Ha fatto quello che potuto, è stato l’ultimo a mollare nonostante i crampi.

82′ Vavro 5 – Si è fatto scappare Caputo in occasione del goal vittoria del Sassuolo.

Lazzari 6.5 – Soprattutto nel primo tempo è stato imprendibile, un motorino che però ha finito la sua benzina nella ripresa.

Milinkovic 5.5 – Non è al meglio ed in questa gara ha stretto i denti. La prestazione ha risentito dei guai fisici.

67′ Leiva 6 – Ha un ginocchio malconcio e vista l’emergenza è stato costretto a giocare anche in queste condizioni.

Lazio-Sassuolo 1-2Parolo 5.5 – Avrebbe bisogno di riposare ma l’emergenza non lo permette. Finché ha avuto gamba ha dato il suo contributo. Nel finale si è fatto sovrastare dal cross che ha portato alla sconfitta.

Luis Alberto 5.5 – Lo spagnolo nel primo tempo ha avuto il grande merito di portare la Lazio in vantaggio, ma nella ripresa con troppa sufficienza ha perso il pallone da cui è scaturito il pareggio del Sassuolo.

83′ Adekanye sv.

Lukaku 5.5 – Non ha ancora una condizione accettabile, che gli permette di giocare una gara intera.

46′ Jony 5 – Ha combinato poco o nulla.

Caicedo 5 – Non ha avuto neanche un’occasione e non è riuscito ad aiutare la squadra nemmeno con il suo consueto gioco di sponda.

61′ Cataldi 6 – Ci ha messo tanta volontà ed è stato il più pericolo dei suoi.

Immobile 5 – AAA Cercasi il vero Ciro Immobile, il giocatore visto all’opera dopo il Covid-19 è la bruttissima copia di quello che aveva incantato fino al 29 febbraio.

All. Simone Inzaghi 5 –  È difficile criticare il mister ma dopo tre sconfitte consecutive la crisi sta assumendo scenari molto preoccupanti. Urge blindare la Champions, ogni altro discorso di classifica è fuori luogo.

SASSUOLO

Consigli 6; Toljan 5,5 (46’ Muldur 6), Marlon 6,5, G. Ferrari 6, Kyriakopoulos 5,5; Bourabia 6,5, Locatelli 6,5; Traoré 5,5 (46’ Caputo 7), Djuricic 6 (68’ Haraslin 6), Boga 6,5 (79’ Rogerio 6); Raspadori 7. All. Roberto De Zerbi 6,5.

Arbitro: Marco Di Bello (sez. di Brindisi) 6.

Il tabellino di Lazio-Sassuolo 1-2

Marcatori: 33′ Luis Alberto (L), 52′ Raspadori (S), 92′ Caputo (S).

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos, Acerbi, Radu (82′ Vavro); Lazzari, Milinkovic (67′ Leiva), Parolo, Luis Alberto (83′ Adekanye), Lukaku (46′ Jony); Caicedo (61′ Cataldi), Immobile. A disp. Proto, Guerrieri, Luiz Felipe, Armini, D. Anderson, Falbo, A. Anderson. All. Simone Inzaghi.

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan (46′ Muldur), Marlon, Ferrari, Kyriakopulos; Bourabia, Locatelli; Traoré (46′ Caputo), Djuricic (68′ Haraslin), Boga (79′ Rogerio); Raspadori. A disp. Pegolo, Chiriches, Magnani, Peluso, Ghion, Magnanelli, Berardi, Manzari. All. Roberto De Zerbi.

Arbitro: Marco Di Bello (sez. di Brindisi). Assistenti: Galetto – Imperiale. IV uomo: Di Martino. V.A.R.: Aureliano. A.V.A.R.: Longo.

NOTE. Ammoniti: 23′ Parolo (L), 42′ Immobile (L), 51′ Muldur (S), 75′ Bastos (L), 83′ Ferrari (S), 85′ Leiva (L). Recupero: 4′ pt, 5′ st.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti