Lazio-Sassuolo 2-2: occasione persa

Dopo il passo falso di Ferrara all’Olimpico i biancocelesti hanno rischiato la beffa anche contro gli emiliani. Cronaca, pagelle, tabellino e videosintesi
Marco Savo - 7 Aprile 2019

La zampata di Lulic al 95’ ha permesso alla Lazio di pareggiare in extremis una gara stregata contro il Sassuolo, dove i laziali non hanno concretizzato fino in fondo il loro dominio.

E per poco Berardi a dieci minuti dalla fine aveva firmato il colpaccio in contropiede, siglando la rete del sorpasso ospite, dopo che i biancocelesti avevano sbloccato la gara con il rigore di Immobile e subito avevano subito il pari di Rogerio.

Un punto che ha mosso leggermente la classifica ed ancora una volta la Lazio non ha approfittato di avversario abbordabile per agganciare il Milan al quarto posto sconfitto a Torino dalla Juventus.

Dominio ma poche palle goal

Dopo la sconfitta di Ferrari Inzaghi contro il Sassuolo all’Olimpico, gara valida per la 31^ giornata della Serie A Tim, ha fatto turnover schierando Caicedo, Badelj e Parolo dal primo minuto, lasciando in panchina Correa, Milinkovic e Leiva.

Lazio-Sassuolo 2-2La prima occasione è stata dei padroni di casa con l’ex Acerbi che di testa ha impegnato Consigli. La Lazio ha giocato costantemente nella metà campo del Sassuolo ma senza trovare la giocata giusta.

Al 35’ Immobile per poco non ha insaccato una carambola che si è scatenata nell’aera piccola degli ospiti. Al 41’ Luis Alberto di destro ha calciato di pochissimo al lato.

Lulic ha evitato una beffa clamorosa

Nella ripresa al 51’ l’episodio che ha cambiato le sorti della gara. Patric dalla destra ha messo in mazzo un pallone che Locatelli ha intercettato con la mano. L’arbitro Abisso dopo il check al VAR ha assegnato il penalty che Ciro Immobile ha tramutato in goal.

Lazio-Sassuolo 2-2Il vantaggio della Lazio è durato pochissimo perché il Sassuolo non si è perso d’animo e si è riversato in avanti. Al 57’ Rogerio ha insaccato una corta respinta di Radu, fissando il risultato sul 1-1. Per inseguire la vittoria Inzaghi al 63’ ha gettato nella mischia Correa per Caicedo e due minuti dopo l’ex Siviglia ha inventato per Immobile il quale ha scagliato un destro a giro che Consigli ha intercettato con un miracolo.

Al 77’ Immobile si è divorato un goal clamoroso, da solo davanti a Consigli ha concluso incredibilmente al lato un assist di Lusi Alberto. Al 82’ Consigli con una prodezza ha tolto dalla rete un colpo di testa di Milinkovic destinato in goal.

In campo la Lazio è stata assoluta padrona ma al 89’ Berardi, subentrato all’ex Matri, ha gelato l’Olimpico siglando in contropiede la rete del -1-2.

Negli ultimi minuti la Lazio h gettato il cuore oltre l’ostacolo ed al 95’ con la zampata di Lulic ha evitato una sconfitta che sarebbe stata clamorosa.

Le pagelle di Lazio-Sassuolo 2-2

Strakosha 5.5 – Inoperoso per tutta la durata della gara, si è fatto infilare prima da Rogerio e poi da Berardi.

Lazio-Sassuolo 2-2Patric 6 – Ha goduto della fiducia di Inzaghi nonostante l’errore fatale contro la Spal. In questa gara ha giocato con coraggio e si è guadagnato il penalty che ha sbloccato il match.

Acerbi 6 – L’unica vera certezza difensiva della Lazio.

Radu 5 – Onore a Radu ma non ha più la condizione per giocare un intero campionato da titolare. Il suo rinvio maldestro ha permesso a Rogerio di infilare l’1-1.

Marusic 6 – Più propositivo soprattutto nel primo tempo. nella ripresa sono mancati i suoi cross.

Parolo 5.5 – È stato il più pericoloso della Lazio nel primo tempo ma non è stato abbastanza freddo sotto porta.

69′ Milinkovic 6.5 – Ha avuto un’occasione clamorosa, che Consigli con un miracolo ha tolto dalla porta.

Badelj 5 – La sua regia ha fatto acqua da tutte le parti. Non è stato all’altezza del compagno che ha sostituito.

80′ Leiva sv.

Luis Alberto 6.5 – Ha provato ad illuminare la scena ma i compagni hanno sprecato molte delle sue giocate. Clamorosa l’occasione che Immobile ha fallito a due passi dal portiere avversario.

Lulic 6.5 – Con una zampata ha evitato alla Lazio di incorrere in una sconfitta clamorosa.

Caicedo 5.5 – Ha dato il meglio di sé quando c‘è stato da giocare per la squadra. Purtroppo è mancato sotto porta.

62′ Correa 6.5 – Il suo ingresso ha dato più fantasia all’attacco, peccato che Immobile fosse in serata no.

Immobile 6.5 – ha giocato una partita sontuosa ma è gli è mancato il killer instinct. Al 77’ ha fallito una palla clamorosa che neanche lui sa come l’ha sbagliata.

All. Simone Inzaghi 6 – La Lazio ha dominato la gara e colpevolmente ha rischiato di perderla. Ancora una volta i biancocelesti hanno dettato al vento un’ottima occasione per guadagnare punti in chiave Champions, soprattutto considerando il fatto che il Milan aveva perso a Torino contro la Juventus.

SASSUOLO

Consigli 8; Demiral 5.5, Magnani 6.5, Peluso 6.5; Lirola 6.5, Locatelli 5.5 (Manganelli 6), Sensi 6.5, Duncan 6.5 (Bourabia sv), Rogerio 7; Boga 6.5, Matri 5.5 (Berardi 7). All. Roberto De Zerbi 7.

Arbitro: Rosario Abisso (sez. Palermo) 6Lazio-Sassuolo 2-2

Il tabellino di Lazio-Sassuolo 2-2

Marcatori: 53′ rig. Immobile (L), 57′ Rogerio (S), 89′ Berardi (S), 90’+5′ Lulic (L)

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Marusic, Parolo (69′ Milinkovic), Badelj (80′ Leiva), Luis Alberto, Lulic; Caicedo (62′ Correa), Immobile. A disp. Proto, Guerrieri, Luiz Felipe, Wallace, Bastos, Romulo, Cataldi, Durmisi, Neto. All. Simone Inzaghi.

SASSUOLO (3-5-2): Consigli; Demiral, Magnani, Peluso; Lirola, Locatelli (66′ Magnanelli), Sensi, Duncan (83′ Bourabia), Rogerio; Boga, Matri (73′ Berardi). A disp. Pegolo, Lemos, Babacar, Ferrari, Sernicola, Djuricic, Odgaard, Di Francesco, Brignola. All. Roberto De Zerbi.

Arbitro: Rosario Abisso (sez. Palermo). Ass. Preti – Mondin. IV uomo: Sacchi. V.A.R. Manganiello. A.V.A.R. Longo​​​.

NOTE. Ammoniti: 31′ Parolo (L), 52′ Locatelli (S), 78′ Badelj (L). Recupero: 6′ st.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti