Marcello Amici propone il suo Teatro di Natale: Colline di cartone

Nella suggestiva cripta della Basilica dei Santi Bonifacio e Alessio all’Aventino
di Riccardo Faiella - 10 Dicembre 2007

È un regalo che Marcello Amici e la sua compagnia teatrale, La Bottega delle Maschere, ci fanno per questo Natale 2007.

Dall’11 al 16 dicembre, con ingresso libero fino ad esaurimento posti, nella cripta della suggestiva Basilica dei Santi Bonifacio e Alessio all’Aventino, in piazza Sant’Alessio 23, va in scena Colline di cartone.

Il componimento, scritto e diretto dallo stesso Marcello Amici, attinge non solo dalle odi di grandi poeti come Pascoli, Gozzano, Quasimodo, Pasternak, Manzoni e Ungaretti, ma anche dalla solennità delle Sacre Scritture e dalla teatralità di certe laudi dell’Umbria e del Lazio dei secoli quindicesimo e sedicesimo.

Si può definire giustamente un Teatro di Natale che esprime i sentimenti di questa prossima sacra ricorrenza inserita nel contesto delle asprezze internazionali. Un’opera naif che ci vuole ricordare il felice e spensierato mondo dei bambini contrapposto a quello triste, serioso e interessato dei grandi. Un mondo tinto d’allegria dalla gioia e dal comportamento degli stessi bambini che, come recitava un pezzo de I Giganti della Montagna, di Pirandello, prima fanno il giuoco, poi ci credono, poi lo vivono come vero.

Un assunto pirandelliano, questo, che Amici ama sempre ricordarci, non come consiglio, ma come insegnamento di vita: giocare nella vita come nel teatro, credere sempre in quel che si fa e nel ruolo che si interpreta, e poi viverlo con la gioia in fondo al cuore, odorandone il profumo e assaporandone il sapore.

Le colline di cartone sono quelle del presepe. Basta salire sopra queste colline per vedere giù in basso le contrade della terra illuminate nella notte da strane comete (forse le luci della città?) e popolate da gente triste (qui non ci sono dubbi, siamo noi). Tra quelle colline tutto diventa di favola, il quotidiano si riproduce, prende vita per essere recitato. Il teatro diventa un luogo dalla perfetta prospettiva per riflettere sulla vita, senza angosce e senza isterismi.

Con Marcello Amici si esibiranno Cristina Cubeddu, Daniele Pagani, Umberto Quadraroli, Anna Varlese e Marco Vincenzetti. Scena e costruzione musicale a cura di Marcello De Lu Vrau. Costumi: Natalia Ariani. Assistenza tecnica: Carlo Bari. Consulenza audio: Marco Baldasseroni. Foto: Enzo Manaccia e Giuliano Venturini. Direttore tecnico: Luigi Burelli. Collaborazione: Elisabetta Cianchini, Pamela Del Grosso e Tommaso Carratelli.

Informazioni

Compagnia teatrale La Bottega delle Maschere presenta:

COLLINE DI CARTONE – regia Marcello Amici

11-16 dicembre: Basilica Santi Bonifacio e Alessio all’Aventino

piazza S. Alessio, 23

Spettacolo ore 21.00

Ingresso in Basilica ore 20.30

Ingresso libero, fino ad esaurimento posti e con prenotazione obbligatoria al telefono 06.6620982

Ufficio Stampa: Valeria Buffoni . valebuf@yahoo.it


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti