Farmacia Federico consegna medicine

Nuovi laboratori all’Istituto Giovanni Giorgi

Grazie alla Fondazione Roma nuovi laboratori di Musica, Linguistico-multimediale, di Sistemi per Elettrotecnica e Meccanica, e di Disegno
di Federico Carabetta - 16 Dicembre 2009

Nuove provvidenze per le scuole da parte della Fondazione Roma. Questa la volta è l’Istituto Tecnico Industriale-Liceo Scientifico Tecnologico “Giovanni Giorgi” di viale Togliatti a beneficiarne.

È il Dirigente scolastico del Giorgi, prof. Carmine Giammarini, a darne l’annuncio: il  22 dicembre 2009 alle ore 10.00, presso la sede dell’Istituto in via P. Togliatti 1157/1161, ingresso in via Perlasca, si svolgerà la cerimonia di inaugurazione ufficiale dei nuovi laboratori di Musica, Linguistico-multimediale, di Sistemi per Elettrotecnica e Meccanica, e di Disegno.

I laboratori sono stati dotati di nuove attrezzature grazie al fondamentale contributo economico fornito dalla Fondazione Roma a sostegno del progetto di innovazione tecnologica. Il loro utilizzo darà un apporto di qualità alle attività didattiche della scuola, creando così una risorsa tecnico- scientifica ed artistica per lo sviluppo del territorio del VII Municipio.

Il Dirigente scolastico prof. Carmine Giammarini, ha invitato all’inaugurazione i rappresentanti della Fondazione Roma, la Dottoressa Francesca Gabrielli, responsabile della funzione Affari legali, le dottoresse Serena Ghisalberti e Simona Oria, responsabili della Funzione Attività istituzionali, unitamente a rappresentanti del Ministero della Pubblica Istruzione, del Municipio, del Comune, della Provincia, della Regione e delle forze dell’ordine.

Sono stati inoltre invitati all’inaugurazione tutti i dirigenti scolastici delle scuole medie inferiori e superiori limitrofe.

Dopo la visita ai laboratori e l’illustrazione delle dotazioni acquisite dall’Istituto con il contributo della Fondazione Roma, si svolgerà un concerto degli studenti del Giorgi che frequentano il laboratorio musicale dell’Istituto.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti