Nuovo impianto sportivo polivalente nel liceo B. Croce a Colli Aniene

Sono visibili le imponenti arcate della tensostruttura che lo ospiterà
di F. Acerbetti - 5 Dicembre 2009

Il Liceo Benedetto Croce a Colli Aniene tra non molto avrà un nuovo impianto sportivo polivalente. Nello spazio verde retrostante l’Istituto, sono già visibili le imponenti arcate della tensostruttura che lo ospiterà. Appaiono già quasi ultimate e quindi è lecito attendersi una imminente conclusione dei lavori. Da quanto è a nostra conoscenza perché appreso al Liceo, si prevede che dopo le vacanze di Natale la struttura sarà completata. Non è stata ancora stabilita la data della cerimonia di inaugurazione.

Assistiamo così, quasi increduli, ad uno di quei miracoli che – nonostante si sia in tempi di ristrettezze – solo la combinazione pubblico-privato riesce ancora a concludere rapidamente ed efficacemente.

Nel caso di cui ci occupiamo, c’erano due esigenze da contemperare: c’erano quelle del Liceo Benedetto Croce che da tempo aveva bisogno di meglio utilizzare l’ampio spazio alle sue spalle; e c’erano pure quelle di una Società sportiva alla ricerca di una sede per la sua squadra di calcetto femminile. Ne è scaturita per questi motivi una convenzione tra il Liceo Croce e la Società sportiva che darà vita ad un impianto sportivo completamente nuovo e di grande qualità. Al finanziamento provvederà il Credito sportivo.

Il complesso consterà di un campo sportivo polivalente, coperto da una tensostruttura, con tribune, campo di calcetto in erba sintetica, spogliatoi e un locale adibito a segreteria, disponibile sia per la Società sportiva privata che per una costituenda associazione in seno al Liceo; la grande palestra sarà anche dotata di impianti di amplificazione sonora.

I lavori sarebbero dovuti terminare già ad ottobre ma sono stati ostacolati dalle intemperie e così si protrarranno fin dopo le vacanze natalizie.

Intanto gli studenti, liberi dagli impegni scolastici, cominciano già ad impegnarsi in partite, ma sui tavoli da ping pong donati all’Istituto dall’associazione.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti