Omaggio a Ugo Gregoretti a Palazzo Merulana

Mercoledì 31 luglio nell'ambito di "Cinema dell'Invisibile"  31 luglio – 12 agosto 2019
Redazione - 25 Luglio 2019

Si aprirà con una serata in ricordo del regista Ugo Gregoretti, recentemente scomparso, la rassegna cinematografica Cinema dell’Invisibile che dal 31 luglio al 12 agosto 2019 Palazzo Merulana proporrà insieme all’associazione culturale Nel Blu Studios, con il patrocinio dell’ANAC (Associazione Nazionale Autori Cinematografici).

Sarà innanzitutto un’occasione per rendere omaggio, con il primo appuntamento, ad un grande maestro del cinema italiano, geniale narratore dell’Italia, giornalista, drammaturgo ed attore, “maestro provocatore” anche della televisione e del teatro. Il programma della serata, che sarà presentata dal regista  e produttore Tino Franco, fondatore dell’associazione Nel Blu Studios e organizzatore della rassegna, prevede proiezioni di filmati inediti e dell’ultimo film alla presenza di familiari e amici.
L’Ingresso per la serata di inaugurazione è gratuito.

La rassegna Cinema dell’Invisibile riserverà molte altre sorprese anche nei giorni seguenti, con la possibilità di incontrarsi e condividere film che, nonostante la qualità e i premi raccolti a festival nazionali e internazionali, non hanno avuto l’opportunità di essere distribuiti o hanno avuto una distribuzione limitata. Una selezione di film e documentari del cinema indipendente italiano, scelti in collaborazione con l’ANAC, che saranno presentati dagli stessi autori, affiancati da giornalisti, critici cinematografici e addetti ai lavori.

“Le carenze della distribuzione in Italia sempre più penalizzano il cinema che cerca con difficoltà di uscire dal mainstream, tentando nuove strade espressive e scontrandosi, invece, con quella che di fatto, ormai da tempo, è una vera e propria censura del mercato -afferma Tino Franco –  A questa criticità della filiera cinematografica va aggiunta poi l’enorme offerta di cinema da parte dei colossi dello streaming che, non essendo soggetti ai regimi fiscali delle imprese Italiane, possono proporre il loro prodotto a basso costo, contribuendo alla disaffezione del pubblico alla fruizione in sala dei film. Senza voler fare crociate fuori tempo e fuori luogo contro gli inevitabili cambiamenti sociali e di costume che coinvolgono soprattutto il pubblico dei giovani, sempre più abituato a guardare i film su tablet, smartphone, pc e tv, restiamo convinti che l’esperienza della visione condivisa è un valore che non bisogna smarrire: i cineforum e i cineclub rappresentavano un momento di riflessione ed elaborazione critica, ma anche di uscita dal proprio orizzonte privato e occasione di confronto con lo sguardo dell’altro”.

Modalità di partecipazione: Biglietto Unico 7 €  dal I al 12 agosto. Il biglietto dà diritto alla proiezione e ad un calice di vino. Prenotazione consigliata al numero +39 06 39967800, Diritti di prenotazione 2.00 €

 

Programma del 31 luglio: Omaggio a Ugo Gregoretti

La storia sono io, appunti per un film in nuce, Italia 2013, prod. Nel Blu Studios – Achab Film

Scritto e diretto da Ugo Gregoretti

Il 25 ottobre 2013 iniziava l’attività dell’associazione culturale Nel Blu Studios con la produzione di un filmato promozionale per illustrare alla RAI ed al MiBAC il progetto del film “La storia sono io” di Ugo Gregoretti, tratto dalla sua auto-biografia. Il film non fu mai realizzato, ma questo breve filmato resta la testimonianza del desiderio di Gregoretti di realizzare un’opera autobiografica, un affresco, in forma di provino, della sua vita privata.

Il lavoro di preparazione, che coinvolse per più di tre anni l’associazione Nel Blu Studios, ci permise di apprezzare anche la persona oltre al personaggio.

Ugo Gregoretti racconta Lungo le rive della morte, 30′, Italia 2016, prod.

Nel Blu Studios

Testimonianza raccolta da Tino Franco

Ugo Gregoretti ci accompagna nel processo creativo del cortometraggio “Lungo le rive della morte”. La lettura del dramma, condotta come una “diretta” dai luoghi della catastrofe, mette a confronto la diaspora di tanti calabresi costretti a lasciare la loro terra per cercare un futuro nel Nord Italia e l’esodo di tanti profughi e migranti che oggi attraversano il Mediterraneo per raggiungere il Nord Europa con la speranza di una vita migliore.

Lungo le rive della morte, episodio tratto dal film Scossa, 30′, Italia 2011, prod. Paco Cinematografica

Scritto e diretto da Ugo Gregoretti

“Lungo le rive della morte” è tratto dal reportage del poeta e romanziere Giovanni Cena, inviato della rivista “La Nuova Antologia” sulle coste calabresi in occasione del tragico terremoto del 1908 che distrusse non solo Messina, ma anche Reggio Calabria.

Il giorno dopo il terremoto lo scrittore si mise in viaggio e per dieci giorni esplorò la costa ionica, documentando il dramma pressoché “in diretta”, raccogliendo testimonianze dal vivo tra le macerie ancora fumanti. Intervistando i testimoni Cena anticipò le modalità del giornalismo contemporaneo realizzando quello che oggi diremmo “un servizio giornalistico d’attualità”. Gregoretti mette in scena la cronaca di Giovanni Cena come un immaginario servizio televisivo del 1908.

 

Programma dal I al 12 agosto 2019

giovedì I agosto

Arrivederci Saigon di Wilma Labate
Italia 2018,  1h 20′

“Le Stars” sono cinque adolescenti italiane, che negli anni sessanta formarono una band di rhythm and blues tutta al femminile. La loro avventura iniziò quando da Piombino, improvvisamente, si ritrovarono in Vietnam a suonare per i soldati americani impegnati nella guerra.

 

venerdì 2 agosto

Blue Kids di Andrea Tagliaferri
Italia 2017, 1h 15’

Un fratello e una sorella, inseparabili ma soli. Un’eredità attesa e poi svanita. Il confine tra la consapevolezza delle proprie azioni e la totale incoscienza di sé. Un gesto folle li porterà su una strada senza ritorno.

 

sabato 3 agosto

La terra dell’abbastanza di Damiano & Fabio D’Innocenzo
Italia 2018, 1h 35′

Mirko e Manolo sono due amici che vivono nella periferia di Roma; sono poveri, vivono di lavori occasionali e sognano un futuro migliore. Nel corso di una notte brava uccidono un uomo, sono arruolati dalla malavita locale, e la loro vita cambia radicalmente.

 

domenica 4 agosto

L’eroe di Cristiano Anania

Italia 2018, 1h 30′

Giorgio, un mediocre ma ambizioso giornalista, viene trasferito in una redazione di provincia. Gli viene affidata un’inchiesta sullo sconvolgente rapimento del piccolo nipote di un’importante imprenditrice locale. In questa nuova dimensione di vita Giorgio troverà l’amore e il suo riscatto.

 

lunedì 5 agosto

L’uomo che non cambiò la storia  di Enrico Caria
Italia 2016, 1h 17′

Nel 1938 Ranuccio Bianchi Bandinelli, esperto di arte romana e padre della moderna archeologia, fu scelto dal regime fascista per accompagnare in musei e siti archeologici Mussolini e Hitler, durante la visita in Italia di quest’ultimo. Il regime andava fiero del professore, non sapendo che era un convinto antifascista.

 

mercoledì 7 agosto

La notte è piccola per noi di Gianfrancesco Lazotti
Italia 2016, 1h 30′

Il sabato sera una band suona per donne e uomini che si danno appuntamento in una balera. Sulla grande pista da ballo seguiamo le loro danze e le storie che si concedono, sperando tutti in un’occasione.

 

giovedì 8 agosto

Ricordi? di Valerio Mieli
Italia 2018, 1h 46′

Una grande storia d’amore, raccontata attraverso i ricordi distorti dagli stati d’animo. Il viaggio di due persone, prima unite e poi divise, prima felici e poi infelici, prima innamorate tra loro e poi innamorate di altri, visto come un unico flusso di colori ed emozioni attraverso lo sguardo di lui, malinconico, e quello di lei, allegro e ancora incantato.

 

venerdì 9 agosto

Conversazioni atomiche di Felice Farina
Italia 2018, 1h 24′

Tra on-the-road e commedia scientifica, un film per dimostrare che la relatività e la meccanica quantistica possono essere spiegate a chiunque. Un invito a guardare più da vicino nelle vite di chi si pone domande in nome della Conoscenza.

 

sabato 10 agosto

Sicilian Ghost Story di Fabio Grassadonia & Antonio Piazza
Italia 2017, 2h 2’

Giuseppe, un ragazzino di tredici anni, scompare. Luna, una sua compagna di classe innamorata di lui, non si rassegna alla misteriosa sparizione. Si ribella al clima di omertà e complicità che la circonda e, pur di ritrovarlo, affronta la foresta siciliana e discende nel mondo oscuro che lo ha inghiottito.

 

domenica 11 agosto

Bianco di Roberto Di Vito
Italia 2010, 1h 22”

Un brutto risveglio in un “limbo” bianco.  La scoperta di essere prigionieri, mani e piedi legati, di essere stati rapiti senza un perché. Riflessioni rivestite di bende candide. Solitudine e desiderio di serenità in luoghi lontani. Sogni, ricordi, attese, rimpianti, incubi, nostalgia: tutto immerso in una gabbia opalescente.

 

lunedì 12 agosto

Saremo giovani e bellissimi di Letizia Lamartire
Italia 2018, 1h 32’

Isabella, una pop star che anni prima ha avuto un solo successo, si esibisce insieme a Bruno, il figlio chitarrista. Bruno è nato quando Isabella, che ha dovuto crescerlo da sola, aveva solo diciotto anni. Madre e figlio condividono una vita in cui i ruoli sono molto confusi. L’arrivo parallelo nelle loro vite di Arianna e di Umberto metterà in pericolo l’equilibrio di “coppia” e li costringerà a rivedere tutti i rapporti.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti