Prove pratiche per il Consiglio Municipale dei Ragazzi del VII

Il 12 dicembre, il presidente Mastrantonio e gli assessori Galli, Pungitore e D'Ercole (Ambiente) in visita alla Pezzani di Centocelle
di Alessandro Moriconi - 13 Dicembre 2008

Tutto nasce la mattina del 21 ottobre quando il corpo docente della classe 5c e 5d della scuola Renzo Pezzani decide per una uscita esterna e alla guida di una ventina di alunni si reca alla biblioteca G. Rodari. Percorrendo via dei Pioppi e costeggiando l’antico acquedotto romano, osservano, commentano e prendono appunti.
Al ritorno prendono carta e penna e a più mani, decidono di scrivere al presidente del Municipio Mastrantonio denunciando " tutte le schifezze " che hanno incontrato lungo il breve tragitto.

E il 12 Dicembre, Roberto Mastrantonio accompagnato dagli Assessori Galli (Scuola), Pungitore (Sociale), D’Ercole (Ambiente) e dall’Ing. Viola dell’Ufficio Tecnico si sono recati presso la Pezzani dove i cittadini del domani li hanno letteralmente bombardati di domande e suggerito anche come migliorare e mettere in sicurezza il percorso che da Centocelle, costeggiando l’Acquedotto Romano porta fino alla biblioteca Rodari, nel quartiere di Tor tre Teste.

Giulia, Giovanna, Jeron, Nhame, Danilo, Andrea, Chiara, Alessandro, Siria, Domitilla, Giorgia, Alessandra, Benedetta, Alice, Eleonora e Silvia, hanno denunciato un acquedotto pieno di scritte e costellato da rifiuti di ogni genere, rivendicandone la messa in sicurezza e dei lavori che lo riportino all’antico splendore.

Fresco Market
Fresco Market

Gli Assessori hanno risposto a tutte le domande dei giovani cittadini e preso impegni per rimediare agli inconvenienti segnalati.

Il presidente Mastrantonio nel complimentarsi con il corpo insegnante e con l’alto senso civico emerso dalle argute domande degli studenti ha preso l’impegno di voler realizzare quanto prima il Consiglio Municipale dei Ragazzi e invitandoli ad una prossima seduta di consiglio in modo da fargli " saggiare " il clima della politica che si esercita sul loro territorio.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti