Raffaele Clemente è il nuovo Comandante della Polizia di Roma Capitale

Il superpoliziotto comanderà il corpo dei vigili urbani
Manuel Marchetti - 12 Ottobre 2013

La districata matassa del capo dei Vigili a Roma si è finalmente sciolta con la nomina del nuovo comandante: Raffaele Clemente. Il sindaco Marino lo ha presentato ieri 11 ottobre, convocando una conferenza stampa.

Clemente, originario di Napoli, vanta nel suo curriculum un ricco bagaglio di esperienza. Per dieci anni, dal 1987 al 1997, impegnato nella Digos e dal 2004 nella questione terrorismo all’Ucigos (Ufficio Centrale Investigazioni Generali ed Operazioni Speciali) collaborando anche con l’FBI statunitense. Per un anno dirige poi il commissariato Tuscolano ed infine l’Ufficio prevenzione.

Raffaele Clemente - Foto Andrea Panegrossi GMT

Raffaele Clemente – Foto Andrea Panegrossi GMT

“Persona molto concreta, che bada ai fatti e buon mediatore” questo il pensiero dei colleghi nei suoi confronti.

La sua citazione preferita è di Oscar Wilde: “Solo un superficiale non giudica dall’apparenza”.

Il suo contratto durerà tre anni, guadagnerà 146.150 euro, come stabilito dalla delibera di giunta approvata il 10 ottobre, e l’annuncio è arrivato in una giornata molto importante, quella dei 143 anni del Corpo della Polizia.

Tra i messaggi di auguri per il nuovo incarico è presente quello di Andrea Catarci, Presidente del Municipio VIII (ex XI), che dichiara: “Nell’augurare buon lavoro al nuovo Comandante Raffaele Clemente, si segnala da subito l’urgenza di incrementare la presenza su strada degli operatori della Polizia […] tempestività nell’attuare la ZTL all’Ostiense nella zona del Gazometro che sarebbe dovuta partire i primi di Ottobre […] si rafforzi il legame con gli Enti Municipali ricercando quelle sedi istituzionali in cui gli stessi possono indicare ai Comandi locali priorità ed esigenze del territorio”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti