Regione Lazio, 400mila euro per progetti scuole su disabilità e prevenzione disagi

Di Stefano: "sostenere le iniziative della scuola per prevenire i comportamenti a rischio dei giovani"
Enzo Luciani - 28 Settembre 2009

Educare i ragazzi all’uso corretto dei social network. Favorire l’integrazione scolastica degli studenti con disabilità. Conoscere e contrastare il disagio giovanile ed i comportamenti a rischio. Aiutare i giovani con disturbi dell’apprendimento.

Con questi obiettivi l’Assessorato all’Istruzione della Regione Lazio ha pubblicato l’avviso pubblico volto a promuovere i progetti degli istituti di istruzione di ogni ordine e grado, statali e paritarie, finalizzati a tali attività di arricchimento dell’offerta formativa, mettendo a disposizione quasi 400 mila euro.

“Vogliamo dare un sostegno concreto alle iniziative delle scuole – ha detto l’Assessore all’Istruzione, Marco Di Stefano – al fine di prevenire i comportamenti a rischio dei giovani, in particolare l’uso di droghe e di alcolici e i disordini alimentari, nonché di favorire l’inserimento e l’apprendimento degli studenti con disabilità o con disturbi quali la dislessia. Intendiamo, inoltre, aiutare i ragazzi ad utilizzare in modo corretto i social network, che tanto successo riscuotono tra gli studenti e non solo, per fare in modo che tale esperienza sia effettuata nel modo più idoneo e sia utilizzabile anche da un punto di vista formativo.”

L’Avviso, con scadenza 30 ottobre 2009 alle ore 12, è stato pubblicato sul sito dell’Assessorato www.sirio.regione.lazio.it.
Le proposte progettuali dovranno tenere conto degli interventi e dei progetti in atto promossi dalla Regione Lazio su tali tematiche, al fine di evitare duplicazioni e di avviare eventualmente azioni complementari ad iniziative pilota già intraprese.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti