Ritardi dei lavori Acea

Giudici: "Centrosinistra dorme e la burocrazia uccide lentamente le attività commerciali. Causa allagamento trasferita anche la sede locale del Pdl a Colli Portuensi. Annuncio esposto in Corte dei Conti"
Enzo Luciani - 26 Ottobre 2012

Su via Dante De Blasi c’è la necessità urgentissima di intervenire per salvare i negozi dalle inondazioni che si sono verificate nei mesi scorsi a causa di un guasto ad una condotta idrica di scarico dell’Acea.

"Da oltre un anno, infatti – dichiara in una nota Marco Giudici, consigliere del Municipio XVI del Pdl – al minimo rovescio di pioggia si ripete l’ennesimo disastro a causa del reflusso delle acque che creano delle vere e proprie piscine di un metro d’acqua negli stabili condominiali. Sulla via oltre a negozi di generi alimentari, uffici e garage, insiste la storica sezione ieri di An, oggi del Pdl ai Colli Portuensi, una struttura attiva e molto ingombrante sul territorio, che si è dovuta trasferire altrove per via degli allagamenti.

Ad oggi, l’Acea ha dovuto subire l’ennesimo stop amministrativo ai lavori da parte dell’ufficio tecnico municipale che ha messo un altro granello di sabbia in un meccanismo che si è già bloccato troppe volte. Sarebbe indegno se la longa manus del centrosinistra al governo del Municipio XVI stesse abusando della burocrazia per contrastare la nostra attività politica, causando un grave danno alle imprese del territorio ed a tutti i cittadini che, chi per un’automobile, chi per una cantina, stanno subendo gravi danni ai propri beni". 

"A questo punto – conclude Giudici – essendo stati, i lavori dell’Acea, avviati ma interrotti prematuramente, annunciamo un esposto alla Procura Regionale della Corte dei Conti, qualora il centrosinistra al Municipio XVI non metterà fine a questa farsa entro breve tempo. Lo chiediamo noi e lo chiedono tutti i cittadini che stanno subendo gravissimi danni".


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti