Roma-Cagliari 3-0, le pagelle

Fazio, Kluivert e Pastore sugli scudi. Dzeko paga la scarsa incisività sotto rete
Gianluigi Polcaro - 28 Aprile 2019

ROMA: 

Mirante 6,5: Nell’unico intervento vero in cui viene chiamato in causa, si disimpegna alla grande respingendo da distanza ravvicinata il tiro di Pavoletti

Florenzi 6,5: Sulla fascia spinge come una volta contribuendo al martellamento del Cagliari per tutta la gara, sbaglia un gol che lo avrebbe premiato per l’ennesima discesa utile sulla fascia

Manolas 6,5: Non era al top, ma fa buona guardia e con lui la difesa è un’altra storia

Fazio 7,5: Con l’assetto tattico più accorto di mister Ranieri, il Comandante sta tornando ai suoi livelli. Sempre impeccabile di testa e negli anticipi. Piede sopraffino che permette di velocizzare l’azione della squadra. Segna con uno stacco imperioso il primo gol, complici i distratti difensori cagliaritani

Kolarov 7: Sempre nel vivo della manovra e poche sbavature difensive. Bello il cambio di campo iniziale che innesca Kluivert per il secondo gol della Roma. Segna la rete del 3-0 definitivo

Nzonzi 6,5: Tiene bene la linea mediana senza particolari errori

Pellegrini 7: Dei due mediani è quello che riesce a entrare meglio nel vivo della manovra. Buone verticalizzazioni, sempre pericolose, ottimo negli inserimenti in avanti

Kluivert 7,5: Non segna, ma è una delle chiavi tattiche più importanti della partita. Riesce a coprire l’itera fascia svolgendo a dovere il compito del quarto di centrocampo. Ma non solo, le sue folate distruggono l’equilibrio difensivo degli ospiti. Suo l’assist per la rete di Pastore, che sempre su suo assist avrebbe potuto bissare subito dopo. Regala altri cross/assist anche per Dzeko e compagni

Pastore 7,5: El Flaco si rivede e stavolta, dopo le medicine del “farmacista” Ranieri, si rimette alla grande sfornando una prestazione di gran classe. Poco più di 60’ per incantare il pubblico con un gol pregevole che spiazza il portiere. Subito dopo rischia di segnarne un altro ancora più bello. Bene anche le verticalizzazioni e i passaggi filtranti per i compagni

(63 Perotti’) 6,5: Da trequartista è subito pericoloso e propizia la rete di Kolarov

El Shaarawy 7: Altra partita di grande qualità e maturità. Non sempre si trova le occasioni giuste per andare a rete, ma sa essere prezioso per i compagni con i giusti movimenti e passaggi smarcanti

( 74’ Under) s.v.

Dzeko 6: Prosegue il periodo di scarsa vena realizzativa. Sbaglia o quanto meno è poco cattivo sotto rete e sceglie le vie più leziose per tirare in porta. Sebbene sia sempre nel vivo dell’azione, mancano troppo i suoi gol

All. Ranieri 8: Il mister è l’artefice di questa vittoria. La squadra ha ripristinato le sue sicurezze e si è ricompattata. Una vittoria così convincente e bella non si vedeva da tempo e i giocatori sono grati al “farmacista” di Testaccio, come si è autodefinito l’allenatore romano

CAGLIARI: Cragno 5,5; Cacciatore 5 ( 75’ Srna s.v.), Ceppitelli 5, Pisacane 5, Pellegrini 5; Ionita 5, Cigarini 5,5, Barella 6; Birsa 5,5 ( 68’ Deiola 5,5); Joao Pedro 5,5 ( 83’Thereau s.v.), Pavoletti 6. All. Maran 5

Arbitro: Manganiello 6: Gara piacevole e corretta, l’arbitro la dirige con facilità


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti