Roma-CSKA Mosca 3-0: in Champions è un’altra storia

Marco Maestà - 24 Ottobre 2018

I giallorossi si prendono la vetta del girone con una grande prova di carattere ed in una sera di luna buona, dimostrano, che quando tengono alta la concentrazione, possono fare grandi cose. I russi vengono liquidati già nel primo tempo con una doppietta di Dzeko, che si conferma bomber di Coppa.

Nella ripresa il bosniaco propizia l’assist per la rete di Under e sale di prepotenza sul podio più alto del migliore della serata.

La gara inizia con un buon approccio di entrambe le squadre ed il Cska non sembra disposto a fare sconti ai romani. I giallorossi però appaiono più concentrati del solito e pian piano prendono in mano le redini del centrocampo. Al 30’ un’azione in velocità della Roma consente a Pellegrini di fornire a Dzeko un pallone facile facile da spingere in porta.

Dopo il vantaggio i padroni di casa cercano di arginare gli attacchi dei russi, che comunque, quando si rendono pericolosi trovano sempre Olsen a sbarrare loro la strada. Al 43’ Under ed il Faraone confezionano un altro assist per Dzeko, che quando come stasera è in giornata di grazia, certe occasioni non le sbaglia mai.

Nel secondo tempo lo spartito vede ancora gli ospiti cercare di riaprire la gara, ma i giallorossi sono determinati e concentrati nel gestir la fase difensiva come nelle loro migliori serate. Al 50’ dopo vari tentativi, la Roma chiude i conti con Under, che sfruttando l’assist di testa di Dzeko, spara un gran sinistro dentro la porta. Il resto della gara vede il Cska provare a segnare almeno il gol della bandiera, ma la Roma è attenta e concentrata a non concedere il minimo spiraglio agli avversari per rientrare in partita.

Le ostilità si chiudono con la girandola dei cambi dei due allenatori, che magari già pensano ai prossimi impegni di campionato. Ora la Roma è prima nel girone ed ha la qualificazione agli ottavi di finale nelle proprie mani.

 

MARCATORI: Dzeko al 30’ e 43’ p.t.; Under al 5’ s.t..

Adotta Abitare A

ROMA (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Santon; De Rossi (dal 36’ s.t. Schick), Nzonzi; Under (dal 28’ s.t. Kolarov), Lo. Pellegrini (dal 23’ s.t. Cristante), El Shaarawy; Dzeko (Mirante, Juan Jesus, Marcano, Zaniolo). All. Di Francesco.

CSKA MOSCA (3-4-2-1): Pomazun; Mario Fernandes, Chernov (dal 12’ s.t. Khosonov), Bacao, Magnusson, Nababkin; Vlasic, Akhmetov, Oblyakov (dal 12’ s.t. Dzagoev), Sigurdsson; Chalov (dal 43’ s.t. Nishimura) (Kymats, Efremov, Gordyuschenko, Zhamaletdinov). All. Goncharenko.

ARBITRO: Kostaras (Gre).

NOTE: spettatori 46.005, incasso 1.558.451. Ammoniti: Sigurdsson per gioco scorretto. Angoli: . Recuperi: 1’ p.t.; 3’ s.t..

 

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti