Sport  

Roma-Fiorentina: 0-2, giallorossi a ‘Chi l’ha visto’

La Roma di Garcia è scomparsa e la clamorosa sconfitta in Coppa Italia è l’epilogo disastroso di un paio di mesi sottotono
Marco Maestà - 4 Febbraio 2015

Il cammino della Roma in Coppa Italia termina nei quarti di finale, sotto i colpi di un redivivo Mario Gomez, che sigla una doppietta. Primo tempo piuttosto blando senza grandi emozioni, ma nella ripresa si sveglia il tedesco e lancia la Fiorentina in semifinale. I viola espugnano l’Olimpico anche grazie ad un secondo tempo più brillante degli avversari, che questa volta invertono la tendenza e dopo una dignitosa prima parte di gara, spariscono letteralmente nella ripresa, lasciando campo libero ai toscani.

roma-fiore

Unica nota lieta della serata per i padroni di casa è l’esordio del nuovo acquisto Ibarbo che, entrato in campo negli ultimi minuti, sembra tonico ed ispirato.

L’epilogo comunque è disastroso e quando a fine gara la Curva Sud chiama a sè i giocatori di Garcia, per esprimere tutto il suo disappunto, si tocca il vertice più basso di tutta la stagione.

roma-fiorentinaIl faccia a faccia squadra-tifosi però, termina con il coro “Forza Roma Alè”, a testimonianza che se l’ambiente giallorosso non si divide, la stagione si può ancora riprendere, a patto però che già dalla trasferta di Cagliari, la Roma ritrovi grinta orgoglio e determinazione.

La cronaca della gara vede un primo tempo in cui i giallorossi sembrano più ispirati delle ultime uscite ed anche se non appaiono efficacissimi, mantengono il possesso della palla e mettono un paio di volte l’uomo davanti la porta, ma prima Florenzi e poi Ljajic si fanno ipnotizzare da Tatarusanu.

roma-fiore2Nella ripresa la squadra di Garcia molla sia dal punto di vista fisico che mentale, e la Viola che sfonda sempre dalla parte di Maicon, fa il bello ed il cattivo tempo. Proprio da una volata di Pasqual sulla sinistra che al 64’ si beve il brasiliano, arriva l’assist al bacio per Gomez, che scherza con Manolas e trafigge il portiere. La reazione romanista è sterile e l’inevitabile raddoppio toscano che sancisce le ostilità, arriva all’88’, ancora per mano di Gomez che torna per una sera il bomber di una volta. La Fiorentina approda in semifinale dove affronterà la Juventus, mentre la Roma vede sfumare il secondo obiettivo stagionale dopo la Champions.

Roma (4-3-3): Skorupski; Maicon (79’ Verde), Manolas, Astori, Cole; Nainggolan, Keita, Paredes (57’ Pjanic); Florenzi, Totti (72’ Ibarbo), Ljajic. In panchina: De Sanctis, Torosidis, Calabresi, Spolli, Mapou, Cholevas, Pellegrini, Uçan, Vestenicky. All. Garcia
Fiorentina (3-5-2): Tatarusanu; Tomovic, Savic, Basanta; Joaquin, Badelj, Pizarro, Borja Valero (79’ Mati Fernandez), Pasqual; Diamanti (68’ Ilicic), Gomez (89’ Babacar). In panchina: Rosati, Neto, Richards, Rosi, Vargas, Lazzari, Gilardino, Kurtic.. All. Montella Arbitro: Damato
Marcatori: 64’ e 88’ Gomez (F).
Ammoniti: Badelj (F), Nainggolan (R), Borja Valero (F).

La Sposa di Maria Pia

Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti