Roma-Fiorentina 2-2: timidi segnali di ripresa

Nella 30ᵃ giornata del campionato di serie A, i giallorossi rimontano due volte i viola e strappano un pareggio
Marco Maestà - 4 Aprile 2019

Ranieri scuote la Roma che almeno a livello di reazione nervosa, sembra dare piccoli segnali di ripresa. Nella 30ᵃ giornata del campionato di serie A infatti, i giallorossi rimontano due volte la Fiorentina e strappano un pareggio, che di questi tempi non è un risultato da buttare. L’encefalogramma piatto mostrato col Napoli d’altronde, aveva fatto presagire un’altra pericolosa debacle, ma così non è stato.

Dal punto di vista della classifica però, i romani sprecano l’ennesima occasione per accorciare le distanze dal 4° posto e se il treno Champions non si allontana definitivamente, lo si deve al pareggio interno del Milan ed alla sconfitta esterna della Lazio.

La cronaca della gara vede Ranieri schierare Dzeko con Kluivert e Zaniolo ai lati, e Mirante in porta al posto di  Olsen. La Fiorentina, che lascia  inizialmente in panchina Chiesa, parte forte e, dopo aver impegnato Mirante con Benassi e Muriel, al 12′ passa in vantaggio con Pezzella, che trova l’incornata di testa da calcio d’angolo.

La reazione dei padroni di casa è veemente e dopo soli due minuti Kluivert pennella in area per Zaniolo, che con una frustata di testa supera Lafont. La gara ora è equilibrata, con continui capovolgimenti di fronte da entrambe le parti. Nella ripresa i viola tornano avanti al 50′, stavolta anche in modo fortunoso con Gerson, che sfruttando una deviazione maldestra di Juan Jesus,  prende in contropiede il portiere. L’orgoglio romanista però viene di nuovo fuori ed al 57′ Perotti  con un gran destro in diagonale di controbalzo, ristabilisce la parità. Manca mezz’ora al termine della gara e le due compagini cominciano ad accusare la stanchezza; i loro allenatori  se ne accorgono e schierano forze fresche,  gettando nella mischia Under da una parte e Chiesa dall’altra. Nonostante gli sforzi profusi la gara non subisce più cambiamenti ed alla fine il risultato di parità, premia più il cuore che la classifica.

Roma (4-2-3-1): Mirante; Santon (23’st Karsdorp), Fazio, Jesus, Kolarov; Cristante, Nzonzi; Kluivert (13’st Pellegrini), Zaniolo (30’st Under) Perotti; Dzeko. In panchina: Olsen, Fuzato, De Rossi, Coric, Riccardi, Celar, Schick. Allenatore: Ranieri.

Fiorentina (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Hugo, Biraghi; Benassi (17’st Chiesa), Veretout, Dabo; Muriel, Simeone (23’st Mirallas), Gerson. In panchina: Terraciano, Brancolini, Laurini, Hancko, Noorgard, Graiciar, Montiel, Vlahovic. Allenatore: Pioli.

Arbitro: Massa di Imperia 6.

Reti: 12′ pt Pezzella, 14′ pt Zaniolo; 6′ st Gerson, 12′ st Perotti.

Ammoniti: Kolarov, Simeone, Perotti, Milenkovic, Karsdorp, Veretout, Biraghi.

Angoli: 6-4 per la Fiorentina.

Recupero: 1′; 4′.

Note: serata umida, terreno in buone condizioni, spettatori 30.000.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti