Roma-Hellas Verona 2-1, le pagelle

Veretout il migliore, seguito da Dzeko e Spinazzola. Stecca Diawara
Gianluigi Polcaro - 16 Luglio 2020

Roma-Verona

Roma

Pau Lopez 5,5

Mostra poca sicurezza, con quell’uscita sbagliata su Zaccagni. Sul gol può fare poco o niente

Mancini 5,5

Soffre gli affondi degli ospiti e sul gol preso ha delle responsabilità. Mantiene alta la carica agonistica fino alla fine

Ibanez 6

Sta acquisendo maggior sicurezza e riesce a essere anche più concreto nelle chiusure

(92′ Villar) s.v.

Kolarov 6

Schierato a sorpresa tra i tre centrali, gioca una gara ordinata senza strafare

Bruno Peres 5,5

Meno bene rispetto alle ultime uscite. Se gli esterni steccano, la linea difensiva resta scoperta e sono guai

(66′ Zappacosta) 5,5

Non va meglio di Bruno Peres

Veretout, 7

Segna il rigore che sblocca il match, non solo, resta l’uomo indispensabile per l’equilibrio della squadra. Deve sopperire anche alle mancanze tecnico-tattiche di Diawara. Il motore della squadra

Diawara 5

Sempre in ritardo sui giocatori dell’Hellas, e poco presente nella manovra. Più lento del solito

(66′ Cristante) 5,5

Anche lui va in affanno con il forcing dei gialloblu

Spinazzola 6,5

Gioca molto bene sulla fascia, come vuole il mister, ovvero coprendo e ripartendo. Suo l’assist per la testa-gol di Dzeko. Per il resto deve migliorare la precisione nel tiro e nei passaggi

Pellegrini 6

Provoca il rigore che sblocca il match. Poi va a fasi alterne, anche se spesso è lui a far ripartire l’azione

(66′ Zaniolo) 5,5

Entrata meno fortunata rispetto alle ultime apparizioni. Contestato dal mister e dai compagni per il mancato supporto alla squadra, ma deve riprendersi, anche mentalmente

Mkhitaryan 6

Stavolta la sua proverbiale bocca di fuoco sotto porta è un po’ scarica. Con i suoi affondi avrebbe potuto chiudere il match anzitempo, ma sbaglia troppo

(88′ Perotti) s.v.

Dzeko 6,5

Segna un bel gol di testa, ma prima e dopo c’è tanto gioco importante per la squadra e tanto nervosismo che non sappiamo da cosa dipenda. Nella seconda parte sbaglia molto sotto porta

All.: Fonseca 6,5

Il mister ha trovato il giusto equilibrio con l’assetto tattico a tre dietro e due eterni difensivi ai lati, con Dzeko supportato da due trequartisti. Sta compattando i suoi migliori uomini su questo schema e fa bene. Stavolta maggior sofferenza, ma a uno stanco Bruno Peres non ha un rimpiazzo ancora pronto come Zappacosta

Hellas Verona:

Silvestri 6; Empereur 5, Gunter 6, Kumbulla 5,5 (19′ Dimarco 6,5); Faraoni 5,5, Veloso 6 (83′ Stepinski s.v.), Amrabat 5 (83′ Badu s.v.), Lazovic 6; Pessina 6,5, Zaccagni 6,5 (63′ Salcedo 6); Verre 6 (63′ Eysseric 6). All.: Juric 6,5

Arbitro: Maresca 5,5: Partita difficile per lui, più per gli episodi dubbi che per la gestione generale del match. Tre episodi da rigore, due a favore della Roma e uno per il Verona. Concede il primo su Pellegrini


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti