Roma-Inter 2-2 : Partita falsata dal “Non Var”

Una gara emozionante parzialmente rovinata dagli errori della quaterna arbitrale
Marco Maestà - 3 dicembre 2018

Una gara emozionante e vissuta in altalena fino al 90′ viene parzialmente rovinata dagli errori della quaterna arbitrale, dove soprattutto l’arbitro al Var, assume il ruolo di protagonista in negativo. Nel primo tempo infatti intorno alla mezz’ora, un rigore solare su Zaniolo viene inspiegabilmente ignorato da Rocchi e dai suoi assistenti e l’episodio, sommato al vantaggio interista al culmine di un’azione viziata da un nuovo fallo su Zaniolo, influenza in modo decisivo il risultato della gara.

Nella 14′ giornata del campionato di serie A Roma ed Inter giocano fin da subito una partita intensa, sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista dell’agonismo. Nei minuti iniziali la Roma sembra essere più determinata e concentrata del solito ed attuando un pressing asfissiante sui portatori di palla avversaria, inaridisce le fonti di gioco interiste. Zaniolo schierato a ridosso del tridente atipico Under-Florenzi-Schick, canta e porta la croce ed al 15′ prova il tiro da lontano, dopo che in precedenza anche Florenzi aveva provato a spaventare Handanovich. La Roma attacca con più convinzione ed al 26′ una finezza di Schick in area, libera Florenzi al tiro; il capitano di serata prende la mira e spolvera la base del palo alla sinistra del portiere. I giallorossi acquisiscono  coraggio ed al 36′ la percussione in area di Zaniolo viene fermata con il fallo da D’ambrosio. Rocchi non vede l’episodio e si avvale del suo collaboratore al Var, che inspiegabilmente gli dice che non c’è niente. Dopo il danno la beffa per i padroni di casa è che Zaniolo viene ancora contrastato fallosamente e perde palla a centrocampo, l’Inter va in contropiede e sugli sviluppi dell’azione Keita porta in vantaggio i suoi.

L’Olimpico è attonito e ben presto il silenzio si tramuta in fischi per l’arbitro. Nella ripresa la Roma rientra in campo schiumando di rabbia ed Under al 6′ si sfoga facendo partire un sinistro da fuori area che Handanovich vede solo quando la palla è già nella rete. L’Inter si scuote e cerca di creare apprensione agli avversari. Al 65′ il solito Icardi sulla prima vera occasione a disposizione , incorna di testa e riporta i suoi in vantaggio. I giallorossi non ci stanno e continuano ad attaccare facendo alzare i toni del tifo amico. Di Francesco inserisce Kluivert al posto di Santon e sposta il baricentro della squadra ulteriormente in avanti. Al 73′ gli sforzi dei padroni di casa vengono premiati quando Rocchi assegna il rigore che stavolta il Var “vede”, e che Kolarov trasforma, regalando ai giallorossi il gol del pareggio. Nei minuti finali le squadre si allungano ed i cambi contribuiscono a rimescolare lo spartito tattico. Perotti e Pastore provano a trovare l’acuto finale, ma il risultato non cambia più e le due squadre si dividono la posta. Le grandi recriminazioni dei padroni di casa sono per gli episodi arbitrali del primo tempo, che con la tecnologia ormai disponibile in campo non riescono più ad essere accettati serenamente dai protagonisti dell’evento.

ROMA (4-2-3-1): Olsen; Santon (24′ st Kluivert), Manolas, Juan Jesus, Kolarov; Cristante, N’Zonzi; Under (38′ st Pastore), Zaniolo (32′ st Perotti), Florenzi; Schick. A disposizione: Fuzato, Pellegrini, Riccardi, Marcano, Mirante, Celar. Allenatore: Di Francesco

INTER (4-3-3): Handanovic; D’Ambrosio, de Vrij, Skriniar, Asamoah; Valero (35′ st Vecino), Brozovic, Joao Mario; Keita (17′ st Politano), Icardi, Perisic (35′ st Martinez). A disposizione: Gagliardini, Miranda, Ranocchia, Padelli, Candreva, Vrsaljko. Allenatore: Spalletti

ARBITRO: Rocchi di Firenze

MARCATORI: 37′ pt Keita (I), 6′ st Under (R), 21′ st Icardi (I), rig. 29′ st Kolarov (R)


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti