Roma-Juventus 2-0, le pagelle

Mira(cola)nte il migliore, seguito da Florenzi, Manolas e Fazio. Per la Juve è Chiellini il migliore. Male Matuidi
Gianluigi Polcaro - 13 Maggio 2019

ROMA:

Mirante 8

La squadra deve molto alle sue parate preziose. Almeno due miracoli e altrettanti interventi salva risultato. La scelta di Ranieri di consacrarlo a titolare della porta è stata una delle mosse migliori

Florenzi 7

Soffre le folate dei bianconeri, che sulle fasce fanno il loro gioco migliore. Riemerge nel finale segnando un gol dei suoi, con un tocco sotto di classe a superare il portiere. Termina in avanti con una foga d’altri tempi, complice la lite con Ronaldo che lo scalda a dovere

Manolas 7

Grande negli anticipi e nei recuperi. Stavolta è impeccabile

Fazio 7

Stesso discorso del compagno di reparto. Imperioso con i suoi stacchi di testa ad anticipare l’avversario

Kolarov 5,5

In affanno sulla fascia, dove Cuadrado fa un po’ quel che vuole. È poco brillante e deve attendere che l’esterno juventino finisca la benzina per riassestarsi

Zaniolo 5,5

Qualche guizzo nel primo tempo, si denota più che altro per la buona fase difensiva in copertura del centrocampo, ma per il resto gara abbastanza anonima

Nzonzi 6,5

Buona prestazione di carattere. Sa portare fuori la palla dalle zone calde e far ripartire l’azione

Pellegrini 5,5

Tanta corsa ma troppa imprecisione e quindi troppi passaggi sbagliati, tra cui quello che per sbaglio colpisce la trasversa esterna della porta bianconera. Esce per infortunio

(dal 67′ Cristante) 6

Meglio del romano, più copertura a centrocampo

Kluivert 6

E’ diligente nell’applicazione della fase difensiva e nel saper ripartire, ma stavolta è molto impreciso nei passaggi. È lui che cincischia troppo con la palla perdendola e azionando l’azione che porta in rete Ronaldo, gol poi annullato per fuorigioco

(dal 78′ Under) 6,5

Buon inserimento nel match. Sulla fascia è subito pericoloso

El Shaarawy 6,5

Uno dei leader della squadra, è lui che suona la carica nella ripresa per cercare di affondare il colpo con le sue scorribande e i suoi assist

Dzeko 6,5

Primo tempo un po’ in sordina, quasi avesse già staccato la spina della stagione, poi ci mette più carattere e i compagni lo cercano con più insistenza per far salire l’azione giallorossa. È lui infatti che regala l’assist d’oro per la rete di Florenzi. Segna il gol del definitivo 2-0

All: Ranieri 7

Difficile che il mister sbagli gli scontri diretti, quelli che quest’anno ai fini della classifica finale potrebbero pesare per la posizione Champions. A parte le solite distrazioni difensive, vizio per cui sarebbe servito più tempo per curarlo, ricompatta i suoi e con pazienza e saggezza tattica fa spingere la squadra solo dopo il calo degli juventini. Se lascerà anche lui a fine anno sarà l’ennesima perdita pesante per una società che avrebbe bisogno di uomini della sua caratura morale e cultura calcistica

JUVENTUS

Szczesny 6; De Sciglio 5,5 (dall’84’ Cancelo s.v.), Caceres 6, Chiellini 6,5, Spinazzola 6; Emre Can 5,5, Pjanic 5,5 (dal 70′ Bentancur5,5), Matuidi 5 (dall’84’ Alex Sandro s.v.); Cuadrado 6, Ronaldo 5,5, Dybala 6. All.: Allegri 6

Arbitro: Massa 6: Lascia spesso giocare e sanziona solo le entrate più decise. Bravo, insieme ai suoi guardalinee, a sanzionare il fuorigioco di Ronaldo in occasione del suo gol


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti