Roma-Lazio 2-0, le pagelle

Dzeko straripante guida la compagine dei migliori Darboe, Micky, Pedro e Fuzato. Per la Lazio il migliore è Immobile. Disastro Acerbi
Gianluigi Polcaro - 16 Maggio 2021

ROMA

Fuzato 7: Le sue prestazioni sono state un crescendo e al derby si presenta nel migliore dei modi chiudendo con autorità la porta a Immobile e compagni. Nelle occasioni più pericolose lui c’è e anche in “bello stile”

Karsdorp 6,5: Sulla fascia è una sicurezza e le sue discese sono sempre efficaci anche se stavolta non trova il cross/assist vincente

Mancini 6: Le verticalizzazioni degli uomini di Inzaghi mettono in seria difficoltà i centrali di difesa e spesso lui arranca. Meglio nella ripresa

Ibanez 5,5: Stesso problema di Mancini oltre alla frittata che rischia di  commettere anche in questo derby cincischiando e perdendo palla in zona pericolosa

(38′ pt Kumbulla) 6: Meglio di Ibanez, offre maggior stabilità

Bruno Peres 6: Soffre inizialmente Lazzari, ma poi ne prende le misure e si assicura una buona sopravvivenza per il tempo che gioca

(1′ st Santon) 6: Non fa molto di più o di meno di Peres

Adotta Abitare A

Darboe 7: Il primo derby a 19 anni ancora da compiere è già di per sé un record, ma giocarlo con tale determinazione, sapienza tattica e giocate da leader, è il massimo per lui e per la Roma. È presente in tutte le occasioni d’attacco, sa soffrire e difendere la posizione sulla mediana e si prende la giusta responsabilità per far avanzare la manovra

Cristante 6,5: Con un compagno di reparto così rilevante come Darboe ha la possibilità di sganciarsi e provare giocate offensive mai scontate. Più lento in fase di impostazione

Mkhitaryan 7: Quando è in forma timbra sempre il cartellino. Segna il primo gol, importantissimo, e poi si mette al servizio della squadra con giocate e scambi con i compagni

Pellegrini 6: Non brilla in fase di rifinitura e nemmeno a inventare sulla trequarti. Meglio quando offre supporto al centrocampo. Sulle punizioni resta il solito problema. Se davvero in allenamento gli riescono e in gara no, allora dovrebbe aumentare le prove individuali dopo l’allenamento di gruppo

(27′ st Villar) 6,5: Ancora una volta entra molto determinato e fa cose buone sulla trequarti

El Shaarawy 6: Non è straripante, ma fa cose intelligenti riuscendo a duettare a dovere con Dzeko, come in occasione della prima rete giallorossa

(27′ st Pedro) 7: Entra e segna un gol stratosferico dalla trequarti. Resterà il suo derby

Dzeko 8: Gioca la stracittadina con una foga che da tempo non gli vedevamo, quasi senta che sarà il suo ultimo derby. Imprendibile palla al piede, si inventa l’azione che prepara al gol di Mkhitaryan, ma fino alla fine è alla costante ricerca del sigillo personale che però non arriva. Ma è sufficiente una prestazione top. Il migliore in campo

(44′ st Mayoral) s.v.

All.: Fonseca 7: In un’unica partita riesce finalmente a vincere il suo primo derby e il suo primo scontro diretto di quest’anno. Si congeda dall’Olimpico con un bel biglietto d’addio, impostando una squadra più guardinga e concentrata e pronta a sfruttare le giocate dei suoi big

LAZIO – Reina 5,5; Marusic 4,5 (28′ st Fares 6), Acerbi 4, Radu 5 (28′ st Caicedo 5,5); Lazzari 5,5, Milinkovic-Savic 5,5 (38′ st Akpa Akpro s.v.), Leiva 5, Luis Alberto 5,5, Lulic 5 (14′ st Luiz Felipe 5); Muriqi  5 (14′ st A. Pereira 6), Immobile 6,5. All.: S. Inzaghi 5

ARBITRO: Pairetto 5,5: Non è un derby arcigno e lui lascia correre, sanzionando giusto quelle situazioni evidenti, come il doppio giallo e conseguente rosso ad Acerbi. Sbaglia comunque sul fuorigioco evidente di Immobile, non visto, con il giocatore che va al tiro guadagnandosi il calcio d’angolo; in caso di gol sarebbe intervenuto il VAR


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti