Roma-Napoli 2-1, le pagelle

Veretout onnipresente è il migliore. Sugli scudi anche Spinazzola, Smalling, Zaniolo e Pastore. Stecca Cetin. L'ex Mario Rui il peggiore
Gianluigi Polcaro - 3 Novembre 2019

ROMA:

Pau Lopez 6: Pochi gli interventi per lui, tra cui uno in cui devia bene sull’angolo alla sua destra. Incolpevole sul gol preso

Spinazzola 7: Qualche errore lo commette, soprattutto sulla scelta di alcuni cross, ma in compenso sulla fascia è quasi devastante, soprattutto in ripartenza. Bene negli uno-due con i compagni e in percussione è un uomo in più

Cetin 5: Esordio sfortunato da titolare. Lo condannano gli episodi, nonostante una gara un po’ in sordina ma che sembrava sufficiente. Troppo in ritardo sul cross che porta alla rete di Milik, dove il giovane difensore turco si impappina e lascia al centravanti partenopeo la possibilità di ribadire in rete. Nella ripresa ingenuo fallo al limite dell’area che gli comporta un’espulsione per doppia ammonizione

Smalling 7: Autentico leader difensivo, salva il temporaneo 1-0 con un intervento acrobatico che scaccia dalla porta la palla a botta sicura di Milik. Sempre magistrale di testa negli anticipi

Kolarov 5,5: Sebbene il suo apporto sulla fascia sia sempre importante, per le ripartenze e per il palleggio, anche per lui valgono gli episodi. Sbaglia il rigore che avrebbe potuto tagliare già nel primo tempo le gambe al Napoli. Poi nella ripresa gli attacchi più pericolosi provengono dalle sue parti dove spesso è in ritardo a chiudere

Mancini 7,5: Partita di grande carattere davanti alla difesa. Chiude i varchi e fa ripartire l’azione come se quel ruolo fosse il suo da decenni. Rivelazione

Veretout 8: E’ il fulcro della squadra. Il filtro del centrocampo, il regista, il recuperatore, il pressatore. Il tutto è coronato dal rigore siglato che porta al definitivo 2-1 giallorosso. Il migliore della gara

Zaniolo 7: Ormai segna a ripetizione, partita dopo partita e tutti gol decisivi. Stavolta si inventa una sassata dal limite dell’’area che buca Meret. Oltre al gran gol tiene bene alta la squadra sulla destra. Cala un po’ nella ripresa

(80′ Under) 6: Buono il suo ritorno dopo il lungo stop

Pastore 7: Ancora una gara da protagonista. I problemi fisici sono lontani e la sua andatura dinoccolante in mezzo al campo mette in seria crisi l’assetto difensivo degli azzurri. Sa far viaggiare la palla e tenerla al momento giusto. Con una sua giocata in area si procura il rigore del gol del 2-1

(88′ Santon) s.v.

Kluivert 6,5: Bene anche lui sulla sinistra sempre pronto a impensierire la difesa partenopea

(76′ Perotti) s.v.

Dzeko 6,5: Al servizio della squadra, spesso lontano dalla porta, forse anche per tutelarsi, vista la doppia frattura al viso, ma è sempre preziosissimo con il suo possesso palla e per le invenzioni per i compagni

All. Fonseca 8: E’ il direttore d’orchestra di una squadra decimata dagli infortuni, ma che ha saputo ritrovarsi nel morale e nell’idea di gruppo. Ora la Roma vince e gioca un bel calcio e tutti sanno quello che devono fare, pure se non ricoprono il proprio ruolo naturale

NAPOLI: Meret 6,5; Di Lorenzo 6, Manolas 5,5, Koulibaly 5, Mario Rui 4; Callejon 5 (57′ Lozano 6), Fabian Ruiz 5, Zielinski 5,5, Insigne 5 (82′ Younes s.v.); Milik 6,5, Mertens 5,5 (64′ Llorente 6). All.Davide Ancelotti 5

Arbitro Rocchi 6,5: Si fa aiutare dalla tecnologia VAR e già questo è un merito visto l’atteggiamento della classe arbitrale in questo periodo. Vede, quindi, i due rigori per falli di mano e li sanziona giustamente. Dubbi sul fallo di Veretout al limite dell’area non sanzionato. Nel complesso tiene bene il match


Commenti

  Commenti: 1


  1. Regà, io non lo so ma sul gol di Zaniolo, mi è sembrato che ci fosse Spinazzola in fuorigioco, guardate il video e commentate le vostre impressioni https://youtu.be/L3aPQGRweko , se vi piace cliccate su “ISCRIVITI”

Commenti