Sport  

Roma-Parma 3-0, le pagelle

Mkhitaryan fa la differenza. Bravi Mayoral e Villar. Nel Parma nessuna sufficienza
Gianluigi Polcaro - 22 Novembre 2020

Roma:

Mirante 6

Un solo intervento importante in cui è impegnato, quello su Gervinho lanciato a rete. Il portierone di Castallammare di Stabia si esibisce con una puntuale uscita fuori area. Anche se a gioco fermo è l’unico episodio degno di nota, a parte una facile parata nel finale. La sua ex squadra non lo impensierisce

Mancini 6,5

Qualche problemino per lui in fase di riscaldamento, ma stringe i denti e gioca da protagonista giostrando bene nella sua zona e chiudendo con attenzione sugli attacchi ospiti

Cristante 6,5

Riposizionato per emergenza in mezzo alla difesa, sono pochi i rischi che deve correre stavolta, così ha la possibilità di esprimersi al meglio come regista arretrato. La grande fluidità di gioco della squadra passa anche dai suoi piedi

Decathlon Prenestina saluta

Ibanez 6,5

Gervinho non gli dà pensieri, così può contribuire a stringere sulla mediana con una pressione sui portatori di palla parmesi e far ripartire l’azione giallorossa. Esce per infortunio

(53′ Jesus) 6

Si rivede con un giusto impegno

Karsdorp 6,5

Non ha grosse incombenze dal punto di vista difensivo e man mano prende gamba sulla fascia. Buono il suo supporto, riesce sempre ad andare sul fondo e crossare. Suo l’assist per la rete del 3-0 di Mkhitaryan

Villar 7

Alla prima da titolare in campionato sfoggia una bella prestazione. I fraseggi in mezzo al campo danno il giusto brio alla manovra; non lesina degli inserimenti palla al piede molto interessanti. Promosso a pieni voti

(79′ Diawara) s.v.

Veretout 6,5

Si vedo poco, ma sulla mediana si fa sentire, soprattutto per permettere a Villar di esprimersi al meglio. Arriva, infatti, un po’ scarico in area avversaria e nella grande occasione che gli capita, sbaglia il gol abbastanza clamorosamente

Spinazzola 6,5

Solito pendolino della fascia destra. Suo l’assist alla Totti per Mayoral che ringrazia segnando un gran gol. Nella ripresa la sua spinta è sempre continua ma forse deve essere pià cattivo

(79′ Peres) s.v.

Mkhitaryan 8,5

Ancora una prestazione da campione vero. Trascina i compagni alla vittoria, con il grande senso di squadra (vedi i ripiegamenti a metà campo a rubar palla e i tanti contrasti vinti) e le pregevoli giocate con Pedro e gli altri. Il primo gol che segna è una mina da fuori area al volo, sfruttando il rimbalzo della palla, che supera Sepe inesorabilmente; il secondo è un gol da cecchino d’area di rigore. L’uomo in più

Pedro 6,5

Nonostante sia stato stranamente poco ludico sotto porta, la sua prestazione è di livello e al servizio della squadra, come sempre. Un trottolino a tutto campo che mette la palla dove vuole e sa smarcare  i compagni. L’intesa con Mkhitaryan e Mayoral è da applausi

(79′ Pellegrini) s.v.

Mayoral 7,5

Stavolta prestazione non solo convincente, ma di grande qualità. Alla sua seconda gara da titolare non spreca l’occasione e sforna giocate importanti, grandi fraseggi con i compagni, senso della posizione e un gol solo apparentemente facile, ma che sblocca il match. 65 minuti di grande convizione

(65′ Perez) 6

Si rivede tonico e in partita

All.: Fonseca 7,5

E’ la sua rivincita. Il gioco della squadra è quello che il mister ha sempre predicato, ma con le dovute precauzioni che si addicono al calcio italiano. Ha creato un gruppo e questo fa tutta la differenza, poi con le giocate dei più bravi il risultato è assicurato

Parma

Sepe 5,5; Osorio 5 (62′ Brunetta 5), Bruno Alves 4, Gagliolo 4,5; Grassi 5 (82′ Busi s.v.), Kucka 5 (62′ Kurtic 5,5), Sohm 5,5, Cyprien 4,5, Pezzella 5 (86′ Iacoponi s.v.); Inglese 5, Gervinho 5,5 (62′ Karamoh 5,5). All.: Liverani 5


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti