Roma-Porto 2-1: bum bum Zaniolo

Cronaca e pagelle dell'andata degli ottavi di Champions League del 12 febbraio 2019
Marco Maestà - 13 Febbraio 2019

La Roma vince 2 a 1 contro il Porto nell’andata degli ottavi di Champions League con una doppietta di Zaniolo, ma non riesce ad essere felice fino in fondo, perché il gol subito è una vera e propria disdetta. In vista della partita di ritorno infatti, proprio il gol segnato in trasferta dagli ospiti, rende la qualificazione ancora molto incerta.

La gara inizia a buon ritmo e dopo un inizio con personalità, la Roma comincia a soffrire il palleggio degli avversari.
Le due squadre giocano a folate e si appoggiano entrambe sulle corsie laterali: da una parte Kolarov e Florenzi, dall’altra Alex Telles e Brahimi. De Rossi ed Herrera sono i rispettivi capitani che dettano tempi ed intensità di gioco.

L’azione più pericolosa del primo tempo capita sui piedi di Dzeko, che al 36′ controlla in area e sterzando sul destro, lascia partire un tiro che colpisce il palo grazie ad una deviazione, quasi impercettibile ma decisiva, di Casillas.

Nel complesso nel primo tempo la Roma tiene meno la palla, ma si rende più pericolosa.

Nella ripresa i padroni di casa partono all’attacco, consapevoli dell’importanza di una vittoria e Cristante e Pellegrini impegnano da lontano Casillas.
Il Porto si affaccia in area giallorossa con Danilo Pereira, che di testa spaventa Mirante.

Dzeko lotta su tutti i palloni ed insieme a Zaniolo fa salire la squadra in avanti, ogni volta che ne ha la possibilità. Al 70′ cambia l’inerzia della gara proprio per merito del bosniaco, che dialoga in area con Zaniolo il quale si cimenta in uno uno stop ed a seguire scarica un diagonale vincente, facendo esplodere tutto lo stadio.
Il Porto accusa il colpo e la Roma sulle ali dell’entusiasmo, raddoppia poco dopo. Dzeko si libera sulla  trequarti e scarica un bolide sul secondo palo: il legno strozza l’urlo della curva, ma la palla torna in campo sui piedi di Zaniolo che a porta semi vuota, la spinge in rete. E’ 2 a 0 e festa romanista.

La storia della Roma però è costellata da tanta sfortuna ed anche stavolta il destino non è da meno. Il Porto infatti, al 78′ trova una rete insperata con una svirgolata al tiro che concede ad Adrian Lopez di poter battere a rete da posizione ravvicinata.
Il regalo della sorte carica gli ospiti e spaventa i romani, che soffrono ancora, ma che alla fine riescono a chiudere la gara con una vittoria di misura.

Sicuramente il doppio vantaggio sarebbe stato il risultato più giusto, ma il calcio è anche questo ed il 6 marzo in Portogallo gli uomini di Di Francesco, dovranno essere preparati ad un’altra difficile battaglia.

Pagelle Roma Porto 2-1

Roma (4-3-3): Mirante 6; Florenzi 5,5, Manolas 5,5, Fazio 6, Kolarov 6; Pellegrini 6,5 (81′ Nzonzi sv), De Rossi 6, Cristante 6; Zaniolo 8 (87′ Santon sv), Dzeko 7, El Shaarawy 6 (88′ Kluivert sv). Allenatore: Di Francesco. Panchina: Olsen, Juan Jesus, Marcano, Pastore.

Porto (4-3-3): Casillas 6,5; Militao 6,5, Pepe 5, Felipe 5, Telles 5,5; Danilo Pereira 5,5, Fernando 5,5 (77′ André Pereira 6), Herrera 6,5, Otavio 5,5 (83′ Hernani sv), Tiquinho Soares 6, Brahimi 5 (70′ Adrian Lopez 7). Allenatore: Conceiçao. Panchina: Vana, Maxi Pereira, Bruno Costa, Torres.

Marcatori: 2 Zaniolo (R), Adrian Lopez (P)

Ammoniti: Herrera (P), El Shaarawy (R)


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti