Sport  

Roma-Udinese 1-0, le pagelle

Manolas, Dzeko e il Faraone i migliori. Non raggiungono la sufficienza Schick, Under, De Maio e Samir. Troost-Ekong il peggiore
Gianluigi Polcaro - 14 Aprile 2019

Roma:

Mirante 6,5

Dà garanzie alla difesa con esperienza e tecnica. Si oppone con un bell’intervento plastico di reni sulla botta di Mandragora da fuori area. Bene anche nella ripresa e fortunato quando gli avversari prendono il palo con lui battuto

Juan Jesus 6,5

Si fa trovare pronto sulla destra. È attento e preciso negli interventi. Peccato per l’infortunio

(dal 46′ Florenzi) 6

Balbetta appena entrato, ma riesce a prendere le misure e alla fine offre un buon contributo sia difensivo che in supporto alla manovra offensiva

Manolas 7

I suoi interventi sono provvidenziali per raddrizzare la squadra dai soliti sbandamenti difensivi. Almeno due interventi in scivolata (uno per tempo) da grande campione

Fazio 6,5

A parte le amnesie che la linea difensiva si concede, si rivede il Comandante d’altri tempi, con giocate di livello preziose

Marcano 6,5

Posizionato come terzino non demerita, a parte le difficoltà iniziali di tutta la linea. Sa chiudere bene sulla fascia e riesce a salire con giudizio accompagnando la manovra

Zaniolo 6

Non è particolarmente ispirato, ma svolge una prestazione intensa e di valore. Con grande maturità sa sacrificarsi per la squadra e tiene botta fino alla fine guadagnando falli preziosi nella metà campo avversaria

Cristante 6

Imposta sempre con la solita lentezza, ma resta nel vivo delle azioni fino alla fine non rinunciando mai a sacrificarsi per la squadra

De Rossi 6,5

Il capitano lotta come un leone fino all’infortunio, nonostante per larghi tratti il centrocampo giallorosso fatichi a contenere la pressione dei friulani

(dal 69′ Under) 5,5

Vuole strafare e spesso si incaponisce in giocate individuali inutili, invece di scaricare palla a compagni meglio posizionati

El Shaarawy 7

Partita di grande maturità. È preziosissimo a coprire l’intera fascia non lasciando mai solo Marcano. Inoltre è sempre pimpante nella metà campo avversaria e, nonostante non riesca a trovare la giusta mira, regala l’assist d’oro per il gol vittoria della Roma

Dzeko 7

Partita sorniona del bosniaco che stavolta è meno presente nel vivo della manovra giallorossa, ma sa crescere alla distanza, prima con un gran colpo di testa che solo il buon Musso sa deviare per evitare il gol, e poi con la rete pesantissima che regala la vittoria ai suoi

Schick 5,5

Doveva offrire maggiori spunti a una squadra bloccata con quattro centrali difensivi, ma va a corrente alternata. Il solo spunto degno di nota è il pregevole assist, dopo essersi smarcato abilmente in area, per El Shaarawy che poi spreca

(dal 46′ Pellegrini) 6

Entra nel modo giusto offrendo alla manovra offensiva un buon supporto. Bene anche da centrale come sostituto di DDR

Allenatore: Ranieri 6,5

Fa di necessità virtù. Privo dei terzini schiera una difesa bloccata, che doveva essere protetta dalla linea mediana, poi il duo Schick e Dzeko doveva fare il resto. Ma la squadra non decolla. Da vecchia volpe del calcio nella ripresa mischia bene le carte e la squadra sale man mano di ritmo fino a schiacciare la squadra di Tudor, e con autorevolezza trova il gol nell’ultima parte del match

Udinese

Musso 6,5; De Maio 5,5 (dall’84’ Teodorczyk)sv, Troost-Ekong 5 , Samir 5,5; Stryger Larsen 6,  Fofana 6, Mandragora 6 (dal 69′ Sandro) 6, De Paul 6, D’Alessandro 6 (dal 72′ Pussetto) 5,5; Okaka 5,5, Lasagna 6,5.  Allenatore: Tudor 6,5

Arbitro: Di Bello 6 sbaglia poco e non condiziona le sorti del match


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti