Sal Da Vinci al Sistina

Il cantautore eclettico italo-americano si esibirà Il 4 e il 5 maggio 2012
di Elisabetta Ruffolo - 5 Maggio 2012

Cantautore eclettico italo-americano, Sal esordisce come bambino prodigio, a soli sette anni, nel 1976 a teatro con la seneggiata napoletana. La sua carriera negli anni 80 prosegue con il cinema a fianco di Alberto Sordi e Carlo Verdone in Troppo forte.
Il successo arriva proprio sul palcoscenico del Sistina con "C’era una volta Scugnizzi". Nel 2009 si classifica terzo a Sanremo con il brano "Non riesco a farti innammmorare".

Al Sistina fino al cinque maggio presenta "E’ così che girò il mondo", anteprima del Tour teatrale 2012-2013 per la regia di Jimmy Pallaas. i testi di Vincenzo Inchino e Pasquale Panella, la produzione artistica e gli arrangiamenti di Adriano Pennino e lo stesso Sal Da Vinci, "le barchette di carta anche navigando in una pozzanghera possono condurre dove nessuno ci ha mai portato". Lo spettacolo e il disco nascono dall’idea di un viaggio fisico e sentimentale. Si viaggia già prima di nascere nell’utero materno e si continua o si ha fede di farlo anche dopo la vita verso qualcosa di più grande.

Gli autori hanno sentito una sola urgenza, raccontare la vita nei suoi voli, nei suoi drammi, nelle sue attese, nei suoi riscatti. Nasce con la speranza di voler avvicinare la gente in un momento in cui tutto sembra volerla dividere.Sal ci riesce benissimo perchè Sal è una voce, fenomeno raro nel mondo di oggi. 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti