Scuola, Marsilio: “incentivare attività motoria nella scuola primaria”

Estendere Progetto sperimentale “Ludi Motorii” a livello nazionale
comunicato stampa - 3 Agosto 2009

“Accolgo positivamente la proposta che punta ad ampliare la pratica dell’attività motoria nella scuola primaria, emersa dal tavolo tecnico tra Ministero dell’Istruzione e Coni Nazionale.
Come Assessorato alle Politiche Educative Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù del Comune di Roma, abbiamo già attivato, durante lo scorso anno scolastico, un progetto sperimentale, “Ludi Motorii”, al fine di incentivare l’attività motoria e promuovere stili di vita sani nelle scuole elementari romane.
Con questo Progetto, il Comune di Roma, nel rispetto dell’autonomia delle istituzioni scolastiche, ha inteso promuovere la pratica pre-sportiva nella scuola primaria, in modo da ampliare, attraverso nuovi percorsi, l’offerta dell’attività motoria che attualmente viene applicata in maniera assai ridotta.
Il Progetto ha riscosso un grande successo, con il coinvolgimento di circa 100 scuole elementari e 10 mila bambini.
Nel percorso formativo è stata inoltre introdotta, sempre a livello sperimentale, la figura del “tutor-consulente motorio” che ha supportato le insegnanti sia nelle attività realizzate a scuola, che nella preparazione e assistenza nelle manifestazioni esterne. I consulenti motori, tutti in possesso di laurea in scienze motorie o diploma ISEF, sono stati reclutati con apposito Bando ed hanno seguito uno specifico corso di formazione. Si son svolte ben 18 giornate di “giochi”, ciascuna delle quali ha visto la partecipazione di oltre 600 alunni, presso strutture attrezzate e campi di atletica del Comune di Roma.
Visto l’esito positivo, il Progetto verrà riproposto nel prossimo anno scolastico ed esteso all’educazione alimentare e ambientale.
Il Comune di Roma mette pertanto a disposizione del Ministero dell’Istruzione la formula già sperimentata nella città di Roma con “Ludi Motorii”, affinchè possa essere modellizzata ed estesa a livello nazionale, o quanto meno ad altre grandi città, nel prossimo anno”.

Lo comunica in una nota l’assessore capitolino alle Politiche Educative Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù, Laura Marsilio.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti