SEL XIII: sconcerto per lo sgombero ad Ostia. Tempo sottratto alla lotta al crimine

Enzo Luciani - 25 Novembre 2011

SEL XIII esprime sconcerto e condanna per lo sgombero ad Ostia di un campo nomadi a soli due giorni dal duplice omicidio e condivide interamente l’accusa che Don Franco De Donno ha lanciato al Sindaco di essere forte con i deboli e debole con i forti.
"Riteniamo assurdo e sconcertante – dichiara in un comunicato Sandro Lorenzatti, Coordinatore SEL XIII Municipio – che le autorità e l’amministrazione abbiano potuto organizzare ad Ostia una operazione di polizia per sgomberare un campo di pacifici ROM, infierendo peraltro sulle loro masserizie, a soli 2 giorni da gravi fatti criminali che sono solo l’ulteriore prova del consolidarsi del
crimine organizzato nel nostro territorio come a Roma come in tutta la Regione. "

" Nel momento  in cui è necessario dirigere ogni sforzo ed ogni risorsa alla
lotta al crimine – continua Lorenzatti – autorità e amministrazione ritengono opportuno dedicare tempo per cacciare pochi nomadi da un piccolo campo. Noi riteniamo che, in questa fase particolare, ogni sforzo e ogni risorsa sottratta alla lotta al crimine organizzato sia una perdita di tempo e rischi di risultare indirettamente un vantaggio per il crimine stesso."

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti