Sette volte Lazio!

Settimo meritato successo in Coppa Italia. Atalanta battuta in finale con le reti di Milinkovic e Correa. Cronaca, pagelle, tabellino e videosintesi della finale
Marco Savo - 16 Maggio 2019

La Lazio ha vinto la Coppa Italia nella finale di Roma contro l’Atalanta. Gli eroi biancocelesti sono stati Milinkovic-Savic e Correa rispettivamente al 82’ ed al 90’ hanno siglato i goal vittoria in una gara bellissima, giocata a viso aperto e senza paura da entrambe le squadra.

Complimenti all’Atalanta ma nella serata dell’Olimpico la squadra di Inzaghi aveva più voglia e più fame. I biancocelesti hanno più esperienza ed hanno messo in bacheca la settima Coppa Italia della sua storia, il quinto trofeo dell’era Lotito.

Questo successo permette ai vincitori di accedere direttamente ai gironi di Europa League e di giocare un’altra finale, questa volta contro la Juventus, in Supercoppa.Atalanta Lazio Coppa Italia

Atmosfera british all’Olimpico

L’atmosfera dell’Olimpico in questa finale è stata bellissima, nonostante il maltempo. Sembrava una partita inglese e le squadre in campo non sono state da meno, offrendo un super spettacolo, degno di una finale.

Atalanta Lazio Coppa Italia

Per questa gara Inzaghi ha dato fiducia ad Immobile in attacco, affiancandolo a Correa con Caicedo inizialmente in panchina.

La primissima occasione da goal è stata di marca bergamasca con Gomez che ha chiamato Strakosha alla prima parata dell’incontro. La replica laziale è stata affidata a due colpi di testa di Acerbi e Leiva, ma che non hanno trovato la porta.

Le due squadre in campo hanno giocato con grande intensità e carica agonistica e l’occasione più ghiotta del primo tempo è stata dell’Atalanta.

Un batti ribatti pauroso davanti all’area piccola di Strakosha, con De Roon che ha colpito anche un palo. Sulla ribattuta di Castagne Luiz Felipe ha salvato sulla linea e poi Zapata di testa non è riuscito a metterla dentro.

Dalla panchina Inzaghi ha fiutato il pericolo e vi ha posto subito un rimedio richiamando in panca Bastos per inserire Radu.

Seven!

Nella ripresa la gara si è fatta ancora più intensa. Al 49’ Hateboer ha sfiorato il goal con una potente conclusione sulla quale si è opposto ottimamente il portiere laziale. Al 60’ Inzaghi ha tolto uno spento Immobile per inserire Caicedo. L’ingresso dell’ecuadoregno ha dato maggiore vivacità all’attacco laziale.

Ma la gara ha vissuto di fiammate e di duelli fisici esaltanti. Anche in questa fase è stato un bel vedere, sono mancati solo i goal ma che non sono tardati ad arrivare.

Atalanta Lazio Coppa ItaliaAl 79’ è scattata l’ora di Milinkovic Savic al posto di Luis Alberto.

Il suo ingresso è stato determinante perché al 82’, su azione d’angolo, il serbo ha staccato ottimamente di testa siglando la rete del vantaggio laziale, che ha mandato in estasi l’Olimpico biancoceleste.

Dopo il goal Gasperini ha provato raddrizzare la gara dei suoi inserendo contemporaneamente Barrow, Meijers e Pasalic, per Zapata, Castagne e De Roon.

L’Atalanta si è riversata tutta in avanti, tentando così un disperato assalto alla porta laziale ma al 90’ Correa in contropiede ha siglato la rete del 2-0 chiudendo la contesa e regalando alla Lazio la settima Coppa Italia della sua storia.

Le pagelle di Atalanta-Lazio 0-2 finale di Coppa Italia

Strakosha 6.5 – Il portiere laziale è stato concentrato dall’inizio alla fine e nell’unica occasione che è stato superato il palo l’ha salvato.

Luiz Felipe 7 – Il brasiliano è stato provvidenziale su Castagne, ha giocato una finale ad alti livelli.

Acerbi 7 – Questa vittoria se la merita pienamente. Anche in questa gara è stato un muro insuperabile, come in occasione del pauroso batti e ribatti in area laziale.

Bastos 5 – Il meno concentrato del reparto arrettrato, Inzaghi l’ha visto e non ci ha pensato due volte a toglierlo.

35′ Radu 6.5 – Ci ha messo la voglia e la cattiveria giusta in una gara determinante.

Marusic 6.5 – Rispetto alla gara di campionato ha vinto il duello con Castagne sulla sua fascia.

Parolo 7.5 – Grinta e coraggio, in questa finale c’era bisogno di lottatori veri e lui ha risposto presente.

Leiva 8 – Monumentale, una sola parola per descriverlo. Non a caso proviene dalla scuola di Liverpool del maestro Jürgen Klopp, una squadra che una settimana fa ci ha regalato una delle partite più memorabili della storia del calcio.

Luis Alberto 5.5 – Lo spagnolo in questa serata non è stato particolarmente ispirato, sbagliando quasi tutti i suggerimenti per i compagni.

79′ Milinkovic 8 – Il suo ingresso è stato determinante perché è andato in cielo per schiacciare in rete la palla che ha mandato in delirio l’Olimpico biancoceleste.

Atalanta Lazio Coppa ItaliaLulic 7 – Sei anni fa lui c’era ed è stato decisivo. In questa finale ha alzato al cielo la Coppa da Capitano. Lunga vita a Lulic 71!

Correa 9 – L’argentino era l’uomo più in forma. La Coppa ha portato la sua firma perché ha siglato la rete del successo sul Milan in semifinale ed ha chiuso la contesa in finale, dimostrando una buona intesa soprattutto con Caicedo.

Immobile 6 – L’impegno non è mancato ma purtroppo per lui questo è un periodo no. È giusto che ora giochi un compagno più in forma e più fortunato sotto rete.

66′ Caicedo 7 – Il suo ingresso forse è stato determinante al pari di quello di Milinkovic perché ha fatto salire la squadra in un momento decisivo della gara e dopo il vantaggio ha permesso ai suoi di non schiacciarsi troppo indietro.

All. Simone Inzaghi 8 – Il mister ha imparato dai suoi errori. Nella gara di campionato contro l’Atalanta l’anello debole è stato Wallace ma lui ha indugiato a tenerlo in campo. In questa serata no perché appena ha visto Bastos in difficoltà non ci ha pensato due volte a toglierlo. Inoltre nel secondo tempo i suoi cambi sono stati decisivi. Questa vittoria se la merita tutta. Grande mister!

ATALANTA

Gollini 6; Masiello 5.5, Palomino 6.5, Djimsiti 5; Hateboer 5.5, Freuler 5.5, De Roon 6 (Pasalic 6), Castagne 5.5 (Gosens 6); Gomez 6, IIlicic 6.5; Zapata 5.5 (Barrow 6). All. Gian Piero Gasperini 5.5.

Arbitro: Luca Banti (sez. di Livorno) 6.5.

Atalanta-Lazio 0-2 finale di Coppa Italia

Marcatori: 82′ Milinkovic (L), 90′ Correa (L)

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Palomino, Djimsiti, Masiello; Hateboer (84′ Gosens), De Roon (84′ Pasalic), Freuler, Castagne; Ilicic, Gomez; Zapata (84′ Barrow). A disp. Berisha, Rossi, Mancini, Reca, Ibanez, Colpani, Delprato, Pessina, Piccoli. All. Gian Piero Gasperini.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Bastos (35′ Radu); Marusic, Parolo, Leiva, Luis Alberto (79′ Milinkovic), Lulic; Correa, Immobile (66′ Caicedo). A disp. Proto, Guerrieri, Patric, Wallace, Romulo, Badelj, Cataldi, Durmisi, Neto. All. Simone Inzaghi.

Arbitro: Luca Banti (sez. di Livorno). Assistenti: Vuoto – Manganelli. IV uomo: Maresca. V.A.R.: Calvarese. A.V.A.R.: Peretti. Riserva: Marrazzo.

NOTE. Ammonito: 24′ Bastos (L), 36′ Masiello (A), 39′ Lulic (L), 41′ Zapata (A), 57′ Leiva (L), 79′ Gomez (A), 87′ Marusic (L). Recupero: 1′ pt.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti