Solidarietà: “Befana a Selva Nera” per i bambini della comunità ucraina di Roma

L’iniziativa promossa da Opera Divin Redentore, San Vincenzo e Roma 81 Futura
Redazione - 30 Dicembre 2020

“Befana a Selva Nera” è l’iniziativa di solidarietà promossa congiuntamente dalle associazioni di volontariato romane Fondazione Opera del Divin Redentore con il Presidente Stefano Zoani, Consiglio Centrale di Roma della Società di San Vincenzo de Paoli con il Presidente Giuliano Crepaldi, Roma 81 Futura con il Presidente Gennaro D’Esposito, dal cantante Stefano Borgia, da Donato Bonanni e dal prof. Benigno Passagrilli in favore dei bambini della comunità ucraina di Roma.
L’appuntamento è per mercoledì 6 gennaio 2021 alle 11 presso Via di Selva Nera 200, in zona Casalotti.Ai bambini saranno portati dolci, giocattoli e vestiti per festeggiare l’Epifania nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza covid 19.

“Stiamo raccogliendo i giocattoli e i dolci da amici e da esercizi commerciali. Chi volesse aiutarci può contattarci via mail scrivendoci a: operadivinredentore@libero.it. Abbiamo unito le forze di associazioni di volontariato sociale che operano sul territorio romano in favore dei senza fissa dimora e delle famiglie in difficoltà per regalare un momento di gioia ai bambini ucraini della zona di Selva Candida. I loro genitori stanno soffrendo le conseguenze economiche della pandemia e hanno serie difficoltà con il lavoro”, ha spiegato Angelo Rinelli, il volontario promotore dell’iniziativa.

“Non dobbiamo poi dimenticare che l’Ucraina è un Paese che sta vivendo momenti di grande difficoltà, prostrato da una lunga guerra contro la Russia. Sappiamo che nei loro ospedali manca tutto, persino i medicinali più essenziali e che la popolazione patisce la fame e il freddo. A loro inviamo periodicamente indumenti caldi e medicinali e in più occasioni abbiamo ricevuto commoventi messaggi di gratitudine”, ha concluso Rinelli.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti