Teatro aereo al campo volo “Fly Roma” di via Prenestina Nuova

Il sogno dei futuristi in un evento gratuito ideato e diretto da Edoardo Torricella
di Claudia Tifi - 16 Marzo 2007

Servono occhi ben aperti, rivolti al cielo, per assistere a questo spettacolo teatrale aereo ideato e diretto dal regista Edoardo Torricella. Sabato 24 e domenica 25 marzo alle 15 gli attori della Compagnia Teatrale Il Gruppo si esibiranno, nell’aria con gli aerei, al Campo di Volo “Fly Roma”, 2° chilometro della via Prenestina Nuova.

Parti recitate e acrobazie si alterneranno nell’intento di omaggiare il movimento futurista con citazioni aeropoetiche di Enrico Cavacchioli, dell’aeropittore Mino Delle Site, di Mario Scaparro e di Ardengo Sòffici.

La rappresentazione, unica nel suo genere, e gli aerei verranno coordinati da terra dall’istruttore di volo Italo Marini, l’iniziativa, completamente gratuita per il pubblico è finanziata dalla Compagnia Teatrale e dall’Associazione sportiva “Fly Roma”.

“E’ la realizzazione di un sogno già previsto dal movimento futurista: – commenta il regista Torricella – stiamo preparandoci infatti per lo straordinario evento del 1909: ossia il centenario del Futurismo”.
“Questo movimento artistico cercò di sottrarre le potenzialità creative dei giovani dalle varie dipendenze, per dar loro una originalità creativa, – prosegue sempre Torricella, che sottolinea l’impegno di quanti cercano di fare cultura anche in zone decentratre: – in periferia – e non solo in periferia – a volte vi è una grande stagnazione culturale.”

Quanti sognano di volare stiano attanti, alla fine dello spettacolo tra gli spettatori verrà estratto un biglietto con la possibilità di fare un volo nel cielo primaverile della zona, scoprendo dall’alto lo straordinario sito archeologico dell’antica Città di Gabii.

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito web della Compagnia, www.compagniateatrale-ilgruppo.it , mandare una e-mail, info@compagniateatrale-ilgruppo.it o telefonare 349 6396813, 06. 215 30 42.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti