Tragedia via Ventotene: inaugurato asilo nido in memoria delle vittime

Bonelli: “Nuovo asilo nido di 70 posti per ricordare”
Enzo Luciani - 27 Novembre 2009

Si è tenuta la mattina di venerdì 27 novembre, a Valmelaina, la commemorazione per le vittime della strage di via Ventotene, in cui persero la vita, nel 2001, 4 Vigili del fuoco e 4 civili.

Alla cerimonia e alla messa che si è tenuta subito dopo nella chiesa adiacente, oltre al Presidente del Municipio Cristiano Bonelli, era presente anche il delegato del Sindaco Alemanno, l’assessore capitolino ai Lavori pubblici e alle Periferie, Fabrizio Ghera, insieme alla giunta del municipio al completo.

“Ricordare ogni anno le vittime di quella sciagura che ha colpito fortemente la comunità del municipio e di tutta la città – ha dichiarato il Presidente Bonelli al termine della messa – è per noi un dovere.

A seguire è stato inaugurato il nuovo asilo nido "La Contea degli Hobbit", in via Giulio Pasquati 45. La struttura è stata finanziata con i fondi messi a disposizione dall’Italgas a seguito della tragedia di via Ventotene in cui persero la vita 8 persone, delle quali oggi corre l’anniversario. Alla cerimonia d’apertura erano presenti l’Assessore capitolino ai Lavori Pubblici Fabrizio Ghera e l’Assessore alla Scuola Laura Marsilio.

"La struttura – fanno sapere Bonelli e Filini – ospiterà 70 bimbi e rappresenta un fiore all’occhiello per l’intera città, vista la tecnologia a basso risparmio energetico che è stata utilizzata: impianto di riscaldamento sotto la pavimentazione, riduttori di volume a tutti i rubinetti, vetrocamera agli infissi per tenere il calore all’interno. C’è di più: entro il prossimo anno, grazie ai fondi messi a disposizione dall’Assessore Ghera, la "Contea degli Hobbit" raddopierà gli spazi, recuperando quindi interamente il piano terra di una struttura abbandonata da anni: per l’anno scolastico 2010-2011, solo la nuova struttura di via Pasquati aggiungerà ben 140 posti negli asili nido di Montesacro."
"Siamo davvero soddisfatti del risultato raggiunto in così poco tempo – proseguono i due esponenti municipali – la Contea degli Hobbit è soltanto il primo passo verso quella politica di recupero degli spazi che la Giunta ha intrapreso, e da la misura dell’impegno e della sensibilità che l’amministrazione municipale ha nei confronti di questo tema." 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti