Un viaggio nella musica al 16° Incontro Corale di Roma e del Lazio

Domenica 15 ottobre al Teatro San Giustino in viale Alessandrino
Maria Mimmo  - 20 Ottobre 2017

Una serata di emozioni e musica per tutti i gusti quella che si è tenuta domenica 15 ottobre 2017 presso il Teatro di San Giustino, in viale Alessandrino a Roma, per il sedicesimo Incontro Corale di Roma e del Lazio organizzato dal Coro Accordi e Note in collaborazione col Centro Culturale Lepetit e l’Associazione Culturale L’Incontro, sotto la direzione artistica del M° Roberto Boarini.

L’appuntamento, come ha sottolineato nel suo saluto iniziale Giorgio Grillo, Presidente del Centro Culturale Lepetit, si conferma un importante momento culturale ed artistico per Tor Tre Teste e rappresenta un’occasione di incontro e scambio musicale tra cori provenienti da esperienze diverse e con repertori che spaziano tra i generi più disparati, offrendo al pubblico uno spettacolo sempre nuovo e variegato.

I cinque cori protagonisti dell’evento hanno regalato un vero e proprio viaggio nella musica con un programma che ha visto l’alternanza tra l’opera lirica, il pop, i classici della musica italiana, gli spiritual, le grandi composizioni di Ennio Morricone, la tradizione romanesca, il musical, i cartoni animati.

Ha aperto la serata il Coro Accordi e Note, eseguendo alcuni brani del suo repertorio più recente tratti da famose opere di Giuseppe Verdi (O Signore, dal tetto natio, Vedi, le fosche notturne spoglie…, Va pensiero sull’ali dorate). Il suo Presidente, Palmira Pasqualini, ha condotto la serata introducendo i cori che si sono avvicendati sul palcoscenico.

Il Gruppo Vocale Cristallo, diretto dal M° Ida Piccolantonio, attivo dal 1990 e con sede presso il Pontifico Oratorio S. Paolo di Roma, ha deliziato il pubblico con un Trittico romano e alcuni classici della canzone italiana anni ’50 – ’60 (Un sassolino nella scarpa, Un bacio a mezzanotte, Ragliabà, C’era una volta il west), nonché una piacevole esecuzione de La pantera rosa.

Il coro Giovanile Città di Nettuno, diretto dal M° Elisa Park, nato nel 2012 dalla volontà dell’Associazione Culturale Gruppo Corale Città di Nettuno, formato da ragazzi tra i 12 e i 25 anni preparati su un repertorio polifonico moderno internazionale (Ob la di, ob la da dei Beatles, Barbara Ann dei Beach Boys, We go together dal musical Grease) ha colpito in modo particolare con il brano La bella e la bestia eseguito da due voci soliste e ha divertito con Fatti mandare dalla mamma di Gianni Morandi.

Il Coro Arké, diretto dal M° Giovanni Cernicchiaro, risultato della fusione del coro polifonico “G. D’Arezzo” di Civitavecchia ed il coro polifonico “Lituus” di Santa Marinella, con la partecipazione straordinaria del Coro Nota Vermiglia, ha creato un’atmosfera intensa nell’esecuzione dello spiritual Sometimes I feel, dello Stabat Mater di Z. Kodaly e del Miserere di A. Lotti, concludendo con un’emozionate Gabriel’s oboe di Ennio Morricone.

Il Coro The Plotters, diretto M° Marco Schunnach, nato nel 2011 come coro aziendale su iniziativa di alcune persone provenienti ognuno da esperienze in ambito corale ed artistico/musicale amatoriale, ha presentato un repertorio moderno con Fabrizio De André (Amore che vieni, amore che vai), un medley dei Coldplay, ed un brano del cartone animato La sirenetta, ma ha letteralmente acceso tutto il pubblico con Pensieri e parole di Lucio Battisti che inaspettatamente si trasformava nella Società dei magnaccioni.

Com’è consuetudine, dopo la consegna delle targhe ai direttori, tutti i coristi si sono ritrovati sul palco per concludere in allegria la serata cantando insieme il Turdion con la direzione del M° Boarini.

La serata è pienamente riuscita grazie all’impegno degli organizzatori, al contributo umano e musicale di ogni coro e al pubblico che ha partecipato con grande entusiasmo.

D’obbligo la conclusione conviviale con un ricco buffet offerto dal Coro Accordi e Note.

Foto di Franco Giorgi

Maria Mimmo


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti