14 febbraio Anniversario della strage in Via di Prati dei Papa

Sarà deposta una corona nel cuore del Quartiere Marconi dove nel 1987 un commando delle BR uccise gli agenti di polizia Giuseppe Scravaglieri e Rolando Lanari
Redazione - 13 Febbraio 2021

Il14 febbraio ricorre l’anniversario della strage del 1987 in Via di Prati dei Papa,  nel cuore del quartiere Marconi, dove un commando delle Brigate Rosse fece fuoco contro una volante di scorta ad un furgone portavalori trivellando di colpi tre Agenti, colpendo a morte Giuseppe Scravaglieri e Rolando Lanari”.

E’ quanto ricorda Piergiorgio Benvenuti, Presidente del Movimento Ecoitaliasolidale, da sempre impegnato nelle commemorazioni dei Caduti di Via Prati dei Papa.

“Ogni anno il 14 febbraio si rivive per l’intero quartiere Marconi il ricordo – dichiara Benvenuti – di quei momenti terribili, il barbaro eccidio dei due Agenti della Polizia di Stato, Giuseppe Scravaglieri e Rolando Lanari, trucidati nel 1987 in Via dei Prati dei Papa da un commando del Partito Comunista Combattente, che non si fece scrupolo neanche di rivolgere una sventagliata di mitra ad una persona che si era affacciata alla finestra dopo aver sentito gli spari e che per un puro caso non è stata colpita, in un quartiere dove sempre il terrorismo rosso assassinò l’Agente Graziosi,  a Piazza della Radio”.

“Ricordo che dopo una lunga latitanza da parte delle Istituzioni, solamente nel 10’ anniversario della strage -prosegue Benvenuti- ed a seguito delle raccolte di firme e manifestazioni organizzate dai cittadini, dai colleghi dei Caduti, delle numerose iniziative del  sottoscritto all’epoca Consigliere Provinciale di quel Collegio e grazie ad una interrogazione parlamentare dell’On. Maurizio Gasparri al Ministro dell’Interno, fu finalmente realizzato il monumento dove ogni anno si celebrano le manifestazioni in memoria dei due Caduti. Prima di allora vi erano solamente due foto a ricordare due giovanissime vite stroncate dall’odio barbaro dei terroristi”.

“Anche quest’anno, Ecoitaliasolidale, insieme all’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra con il Presidente Antonio Bisegna, ha organizzato per il 14 febbraio alle ore 15.30 la deposizione di una corona di fiori, alla quale è prevista la partecipazione del Sen. Maurizio Gasparri, di Giuliana Salce, campionessa del mondo di marcia, del responsabile romano di Ecoitaliasolidale, Fabio Ficosecco, di Marco Scotto Lavina, Pietrangelo Massaro, Luigi Celori, Sergio Urbano, Franco Cataldo, Emanuela Filetti e di Giacomo Molinari.

“Ogni anno ci vogliamo rivolgere ai giovani –concludono gli organizzatori – per ricordare quei terribili accadimenti avvenuti durante gli anni di piombo, per mano della lotta armata e di una ideologia aberrante che tanti lutti ha prodotto nel mondo intero”.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti