Aspettando il Natale… a Torpignattara

Arte, musica, cultura e spettacolo, doni e giochi per augurare buon Natale
Elisa Bellotti - 19 Dicembre 2017

Domenica 17 dicembre 2017 commercianti, artigiani, professionisti, artisti, giovani talenti emergenti, scuole di musica, di danza, associazioni culturali di Torpignattara e dei territori limitrofi si sono uniti per augurare al quartiere un buon Natale all’insegna della condivisione, della promozione della cultura e della valorizzazione territoriale.

In molti si aspettavano il tipico mercatino dell’artigianato e della produzione tipica natalizia e di fronte ad una via chiusa al traffico esclusivamente per attività di musica, danza, spettacolo, tour turistici alla scoperta del territorio hanno manifestato la propria delusione, almeno fino a quando non si sono lasciati trascinare dallo spirito natalizio che le tante realtà coinvolte hanno messo in campo.

I cittadini del municipio V hanno appreso inizialmente con molta sorpresa la notizia della chiusura al traffico di via di Torpignattara nel tratto compreso tra via Casilina e via Natale Palli. La strada infatti rappresenta una delle principali dorsali per la viabilità del quartiere, poiché collega via Casilina a via Tuscolana e alla Stazione Metro A Arco di Travertino. La motivazione è da ricondurre alla scelta del comune di Roma, che a seguito dello spostamento della domenica ecologica, aveva disposto per il 17 dicembre la chiusura al traffico di una sola strada all’interno di ciascun municipio.

Da qui la chiusura di via di Torpignattara: nessuna occupazione suolo pubblico, ma solo attività di animazione territoriale messe in campo dalle realtà del territorio ed il risultato è stato un vero e proprio programma d’iniziative spontanee promosse tutte insieme per creare un maggiore coinvolgimento con il titolo Aspettando il Natale…a Torpignattara.
Hanno partecipato: l’associazione La Rocca, fortezza culturale di via Carlo della Rocca; la scuola di danza Artem di via Natale Palli, gli allievi della scuola Roxy music di via Amedeo Cencelli, l’ecomuseo Casilino Ad duas lauros, il Comitato di Quartiere Torpignattara e l’associazione i Gatti di Torpignattara e ancora l’associazione Madre Terra. Gli artisti di strada Emanuele Avallone e Daniele Spadaro hanno animato il pomeriggio di grandi e piccini. Grazie al Girasole onlus i bambini di Torpigna hanno potuto incontrare anche Babbo Natale.

Di fronte alla scelta dell’amministrazione i commercianti di Torpignattara, hanno deciso di vivere questa proposta come un’opportunità mettendo in campo le proprie forze per collaborare operativamente all’organizzazione di una piccola iniziativa, mettendo a disposizione la corrente elettrica per lo svolgimento delle attività proposte, allestimenti, spazi esterni, ma anche chiamando a raccolta le scuole di musica e spettacolo del territorio, nonché organizzando una piccola iniziativa ludica per coinvolgere i consumatori: una riffa senza vendita di biglietti, che sono stati invece consegnati gratuitamente alla clientela e non solo per fidelizzare, ma anche per contribuire a diffondere e ristabilire rapporti di fiducia e condivisione attraverso l’esperienza del dono.

Sono infatti oltre 20 i doni messi a disposizione dalle attività commerciali e artigiane della strada.
I premi dovranno essere ritirati presso le stesse attività commerciali che hanno donato il prodotto o servizio, mostrando il numero vincente (oltre al numero è determinante il timbro del negozio posto sul biglietto) entro e non oltre il 6 gennaio 2017.

Per informazioni è possibile recarsi presso i negozi aderenti o contattare l’associazione Madre Terra al numero 3280588820 o all’indirizzo mail madreterrarm@gmail.com

 

Elisa Bellotti


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti