BiograVie di Colli Aniene e Tiburtino III

Mercoledì 15 febbraio presso la Biblioteca comunale Vaccheria Nardi la presentazione del libro che punta a far crescere l'identità e il senso di appartenenza al territorio
Redazione - 25 Gennaio 2017

Mercoledì 15 febbraio 2017 alle ore 17,00 presso la Biblioteca comunale Vaccheria Nardi in via Grotta di Gregna si terrà la presentazione di BiograVie (cioè: biografia delle strade) di Colli Aniene-Tiburtino III). La pubblicazione, molto utile oltre che innovativa è opera dell’Associazione Il Foro, animata dal vulcanico Luigi Polito.

Di cosa si tratta, più in dettaglio? Lo scopriamo scorrendo il prezioso volumetto.

Quanti fra gli abitanti che vivono in via Caterina Martinelli sanno chi era e che cosa ha fatto nella sua vita per meritare dal comune di Roma il riconoscimento di una strada a lei intitolata? Pochi, supponiamo. E lo stesso potremmo affermare per le altre strade del nostro quartiere.

Ma d’ora in poi chi vorrà soddisfare la curiosità di conoscere il personaggio che si nasconde dietro la targa della propria o di altre vie che frettolosamente incrociamo nei nostri spostamenti, potrà compiere il semplice gesto di sfogliare questo utile libretto, non a caso intitolato BiograVie.

Partendo dai nomi di strade, viali, piazze e parchi, questo volumetto infatti, vuol far riscoprire, i volti e le storie di personalità spesso sconosciute alla maggioranza dei residenti e renderli più informati e più consapevoli del quartiere in cui vivono.

In una parola, far crescere la loro identità e il loro senso di appartenenza al territorio.

Agile e stimolante, pur nella sua sinteticità, questo opuscolo vuole rendere omaggio a quelle personalità, molte delle quali hanno dedicato il loro impegno alla capitale e al paese, e ai quali il Comune di Roma ha doverosamente intitolato delle strade.

Vuole pure fornire un piccolo contributo per aiutare i cittadini di Colli Aniene e Tiburtino, soprattutto i giovani, a meglio conoscere ed apprezzare ciò che attraverso una targa stradale contrassegna i luoghi  in cui abitano.

I nomi delle strade, delle piazze e dei parchi del nostro quartiere richiamano prevalentemente alla memoria personaggi della nostra storia democratica (politici e sindacalisti di varia estrazione politica, amministratori comunali e di altri enti locali, cooperatori), oppure quelli di musicisti famosi, ma  anche nomi di località della nostra regione e di regioni vicine o addirittura di attrezzature agricole oggi non più in uso.

BiograVie sarà distribuito e presentato ai cittadini e ai ragazzi delle scuole del quartiere, con l’auspicio che diventi un utile strumento didattico per approfondire aspetti della storia del nostro territorio.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti