Bonafoni (Lista Zingaretti): “Spazi sociali vanno salvaguardati. Comune apra il dialogo”

Redazione - 17 Luglio 2020

“Questa mattina attivisti del Coordinamento spazi sociali associativi e autogestiti di Roma, hanno manifestato chiedendo un confronto con la Sindaca Raggi sulla discussione aperta in Comune sul regolamento per le concessioni del patrimonio indisponibile e il superamento della Delibera 140.

In questi mesi, l’emergenza sanitaria, economica e sociale è stata affrontata anche grazie all’attività e alla forte coesione messa in moto proprio dalle attiviste e dagli attivisti di tali spazi, che instancabilmente e senza alcun riconoscimento non si sono tirati indietro dimostrando come mutualismo e solidarietà possano fare la differenza.

La salvaguardia di queste esperienze e una nuova politica sui beni comuni sono temi su cui in Regione lavoriamo da tempo e che hanno portato al grande risultato dell’approvazione di una legge sulla “Promozione dell’amministrazione condivisa dei beni comuni” a prima firma Leonori e del successivo Regolamento che devono essere da esempio e stimolo per l’Amministrazione Capitolina che, invece, pare non prenderli in considerazione.

Il lavoro che ci ha permesso, nei mesi scorsi, di affiancare esperienze come quelle di Lucha y Siesta, delle palestre popolari Valerio Verbano e del Quarticciolo, e da ultimo l’impegno a trovare una soluzione per il Cinema Palazzo sono la dimostrazione che la sinergia e la volontà da parte nostra ci sono.

Per questo appoggio la loro protesta di oggi e chiedo con forza, una volta di più, alla Giunta Capitolina uno sforzo per aprire una discussione vera che possa portare ad un nuovo modello di governance per gli spazi sociali, di cui Roma non può privarsi”.

Così in una nota la Consigliera del Lazio Marta Bonafoni, capogruppo della Lista Civica Zingaretti


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti