Cagliari-Lazio 1-2: allenamento da tre punti

La Lazio ha sbancato Cagliari in scioltezza e mercoledì c’è la partita che può salvare la stagione. Cronaca, pagelle, tabellino e videosintesi
Marco Savo - 12 Maggio 2019

La Lazio ha vinto in trasferta in casa del Cagliari, per due reti ad uno. Con l’obiettivo Champions sfumato 7 giorni fa contro l’Atalanta all’Olimpico la trasferta sarda si è rivelato un buon allenamento in vista della sfida decisiva di Coppa Italia a Roma proprio conto i bergamaschi.

Contro il Cagliari gli autori dei goal vincenti sono stati Luis Alberto al 31’ e Correa al 53’. Per i padroni di casa Pavoletti ha dimezzato lo svantaggio al 91’.

Luis Alberto ispirato

La Lazio, con alcuni titolari a riposo, è partita forte e già pochi minuti ha sciupato due occasioni da goal con Caicedo al 5′ e al 21′, in entrambe le occasioni l’assist man è stato Correa. Al terzo tentativo Luis Alberto è stato murato da Cragno. Lo spagnolo al 27’ invece ha sparato alto da buona posizione.

Cagliari-Lazio 1-2Dopo la mezzora finalmente Luis Alberto ha fatto centro, portando la Lazio meritatamente in vantaggio.

Gli ospiti prima dell’intervallo hanno sfiorato anche il raddoppio con Badelj, ma la rete gli è stata negata dalla traversa.

Correa semina il panico

La squadra di Inzaghi nel primo tempo ha raccolto meno di quanto ha costruito. In questa ripresa il più ispirato è stato Correa, che ha seminato il panico più volte nella retroguardia cagliaritana.

Cagliari-Lazio 1-2Il raddoppio al 53’ è arrivato proprio dai suoi piedi, su assist di Luis Alberto.

Sul doppio vantaggio la Lazio ha controllato in scioltezza il risultato, salvo subire la rete dei Pavoletti al 91’.

Le pagelle di Cagliari-Lazio 1-2

Proto 6.5 – Il portiere di riserva ha avuto finalmente una chance da titolare, che arrivata alla 36^ giornata. Non ha sfigurato, compiendo almeno due belle parate.

Luiz Felipe 6 – Gara tranquilla, l’unica disattenzione l’ha compiuta su Joao Pedro e che per fortuna non ha sortito pericoli.

Acerbi 6.5 – Lui è la certezza della difesa della Lazio, l’unico che fa restare tranquillo i tifosi.

Radu 6 – L’eterno Stefan è rientrato dopo un po’ di tempo ed in questa gara ha fatto il rodaggio in vista della sfida contro l’Atalanta.

74′ Bastos 5.5 – Pochi minuti per lui, il tempo però per addormentarsi sul goal di Pavoletti.

Marusic 6.5 – Meglio rispetto alle precedenti gare. Ha avuto spazio per mostrare le sue qualità e non ha accusato problemi o amnesie.

Parolo 6.5 – Il centrocampista azzurro si è fatto trovare pronto, giocando una buona gara come i vecchi tempi.

Badelj 6.5 – Ha sostituto Leiva nel migliore dei modi. Ha sfiorato anche il goal ma il suo tiro è stato fermato dalla traversa.

62′ Cataldi 6.5 – Per il neo papà una mezzora in cui ha dato tutto. Bene così!

Luis Alberto 7 – In questa gara ha ritrovato il suo estro perduto: un assist ed un goal è stato un bottino più che buono. Speriamo che giochi una partita simile anche mercoledì contro l’Atalanta.

84′ Immobile sv.

Lulic 6.5 – Domenica scorsa è stato a riposo forzato e per le gambe è stata una mano santa.

Correa 7 – La difesa del Cagliari non l’ha mai visto. È stato imprendibile, ha imbriacato gli avversari con il suo gioco di gambe. La sua buona prova è stata suggellata dal goa del raddoppio.

Cagliari-Lazio 1-2Caicedo 6.5 – Non ha fatto goal ma ha giocato molto per la squadra.

All. Simone Inzaghi 6.5 – La Lazio con personalità ha battuto il Cagliari. Questa gara si è rivelata un buon allenamento in vista della finale di Coppa Italia, da vincere per dare una svolta a questa stagione delle occasioni perse.

CAGLIARI

Cragno 6.5; Cacciatore 5.5, Klavan 5.5, Romagna 5, Pellegrini 5.5; Deiola 5.5, Cigarini 5.5, Padoin 5.5; Barella 6; Joao Pedro 5.5, Pavoletti 7. All. Rolando Maran 5.5.

Arbitro: Michael Fabbri (sez. Ravenna) 5.5Cagliari-Lazio 1-2

Il tabellino di Cagliari-Lazio 1-2

Marcatori: 31′ Luis Alberto (L), 53′ Correa (L), 90’+1′ Pavoletti (C)

CAGLIARI (4-3-1-2): Cragno; Cacciatore, Klavan, Romagna, Pellegrini; Padoin (57′ Cerri), Cigarini (57′ Bradaric), Deiola; Barella; Joao Pedro (77′ Castro), Pavoletti. A disp. Rafael, Aresti, Srna, Pisacane, Lykogiannis, Oliva, Théréau, Birsa, Despodov. All. Rolando Maran (in panchina Maraner).

LAZIO (3-5-2): Proto; Luiz Felipe, Acerbi, Radu (74′ Bastos); Marusic, Parolo, Badelj (62′ Cataldi), Luis Alberto (84′ Immobile), Lulic; Correa, Caicedo. A disp. Guerrieri, Furlanetto, Wallace, Durmisi, Romulo, Leiva, Jordao, Neto. All. Simone Inzaghi.

Arbitro: Michael Fabbri (sez. Ravenna). Assistenti: Costanzo – Cecconi. IV uomo: Di Paolo. V.A.R.: Calvarese. A.V.A.R.: Lo Cicero.

NOTE. Ammoniti: 13′ Radu (L), 24′ Badelj (C), 64′ Proto (L), 85′ Barella (C), 94′ Cacciatore (C), 94′ Luiz Felipe (L). Recupero: 5′ st.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti