Comitato Stazione Tiburtina: “Via dei Lucani ennesima prova di incapacità di Montuori”

Redazione - 28 Dicembre 2020

“La riqualificazione di Via dei Lucani è l’ennesima prova di incapacità dell’Assessore all’Urbanistica Montuori di saper azionare vere rigenerazioni urbane” commenta il Comitato Cittadini Stazione Tiburtina senza mezzi termini.

“Il bando pubblico elaborato dall’Assessore all’Urbanistica faceva acqua da tutte le parti, era chiaro fin da subito ad ogni persona con qualche neurone. Nessuna proposta presentata ai sensi del bando infatti ha coinvolto tutti i proprietari degli immobili fatiscenti e a nulla è valso l’intento del maldestro assessore di annunciare espropri. Proprio l’esproprio è il simbolo di quanta poca visione ci sia ad oggi nell’assessorato all’urbanistica di Roma Capitale essendosi questo istituto giuridico rivelato un fallimento in tutte le situazioni in cui si è sperimentato. Secondo la procedura pensata da Montuori un privato avrebbe dovuto spendere milioni di euro senza averne alcun ritorno economico. Il bando escludeva ad esempio la possibilità di realizzare abitazioni, che è l’unica leva economica consistente che avrebbe potuto garantire sostenibilità economica ad ogni intervento. Chiuso il bislacco tentativo del Comune di voler riqualificare quell’area, anche qui, come fatto noi alla Stazione Tiburtina, il vero ed unico progetto di riqualificazione è arrivato pochi giorni fa dai cittadini proprietari che hanno proposto un giusto mix tra interesse economico privato ed interesse pubblico. Ora c’è da chiedersi se come ha fatto per la Stazione Tiburtina anche per San Lorenzo Montuori si offenderà che i cittadini sono più bravi di lui e respingerà per orgoglio ogni proposta sensata che gli viene fatta” conclude il Comitati Cittadini Stazione Tiburtina.

 


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti