Gigi Proietti e l’autoironia

Scherzava anche sulla sua data di nascita: "Ma è proprio assurdo, so' annato a nasce quanno se festeggiano tutti i morti!"
GiProietti - 2 Novembre 2020

Ci ha lasciato una grande persona, uno per bene, che sapeva essere amico anche di chi lo aveva tradito.
La sua autoironia era talmente intelligente che scherzava anche sulla sua data di nascita: “Ma è proprio assurdo, so’ annato a nasce quanno se festeggiano tutti i morti!”
Caro amico della cultura e di tutti noi che amiamo il teatro e la gente che vuole riflettere, hai risolto l’unica assurdità della tua vita!
“Sei annato a mori’ er giorno dei morti!!! Ce volevi fa’ rride pure oggi che annamo ar cimitero!”

Addio, Grande Amico, oggi non mi fai proprio ridere, riesco solo a piangerti.
Ci mancherai tanto tanto.
Grazie di averci voluto cosi’ tanto bene.

Un ricordo

Mi sia consentito, a me che porto lo stesso nome e cognome, un ricordo personale.

Decathlon Prenestina saluta

“Ma questo è er Proiettino? Ammazza quanto è arto”
“Pa papà, ma ma ma è Gigi Proietti” ” Embe’? Pure tu padre è Giggi Proietti! Barbetti mai dinanzi a lui?”
E rivolto a me: “Che dici, è adatto sto libro pe’ regalallo a Natale?” “Ma certo! Cent’anni di solitudine è un capolavoro!” “Sei sicuro? È che quello è tarmente permaloso… Va bbe’, glielo regalo così mpara quarcosa. Bon Natale, Proiettino!”.
È successo l’antivigilia di Natale del 1999 alla libreria di Galleria Colonna a Roma, davanti Roberto che voleva regalarmi un libro sui manager, per prendermi in giro.
Ciao, Amico grande.
Ti ricordi quando ti dissi: “Me so’ stufato de sentimme di’ che mi chiamo come te! Adesso fai un comunicato stampa per dire che TU te chiami come me!” E ti sei messo a ridere, dicendo a sua moglie, presente: “Ma lo vedi che pe’ noi Proietti è naturale fa’ ride?” E mi strinse la mano fino a farmi male.
(Avvenuto in via Ombrone, al parcheggio, la sera di un giorno di primavera del 1989, presenti gli amici Morasca di Gerano).
“Ora me sto zitto”.

 

Una targa per Gigi Proietti nel suo Tufello

Presto in piazza degli Euganei


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti