Gli abitanti di via Portuense preferiscono eliminare il buio al rumore delle auto

Vannini(Pdl): delocalizzare le barriere anti-rumore
di Gloria Pernarella - 14 Novembre 2008

Alessandro Vannini, presidente della Commissione Turismo e Moda del Comune di Roma ha dichiarato in questi giorni: "voglio farmi carico delle proteste degli abitanti di via Portuense tra il civico cinquecento e il settecento dove il Comune di Roma intende realizzare delle barriere anti-rumore alte tra i quattro e gli otto metri. I cittadini non le vogliono in quanto ritengono che possano ridurre la loro qualità della vita. Queste barriere, infatti, arriverebbero a coprire la luce del sole sulle abitazioni. Mi sono fatto carico di presentare una interrogazione scritta presso il consiglio comunale dove chiedo che queste barriere vengano delocalizzate come da richieste degli abitanti della Portuense. Spero che l’amministrazione capisca che prima di tutto deve essere accolta la volontà dei cittadini". 

Di fronte alle palazzine c’è una sopraelevata che rappresenta un rumore costante per gli abitanti. Le barriere, infatti, servirebbero proprio a risolvere il problema fastidioso delle auto che sfrecciano sulla strada. Alessandro Vannini, però, avendo preso nota delle lamentele dei cittadini che non intendono rinunciare alla luce del sole e preferiscono sopportare il rumore, intende spostarle, costruendole più in la. Vuoi per la luce, vuoi per il rumore, un problema persiste lo stesso peccato che le due soluzioni insieme, non possano coesistere.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti