Inaugurata la nuova piazza dell’Acquedotto Alessandrino

Il 4 marzo dal sindaco Veltroni, dall'assessore alle Periferie Carrazza e dal presidente del VII Tozzi
di Catia Cencini - 4 Marzo 2006

Il 4 marzo il sindaco Veltroni ha inaugurato con l’assessore comunale alle Periferie Paolo Carrazza, l’assessore ai LL. PP. D’Alessandro e il presidente del VII municipio Stefano Tozzi la nuova Piazza Romana dell’Acquedotto Alessandrino, all’incrocio tra via degli Olmi e via P. Castelli, di fronte al parco Alessaandrino Tor Tre Teste.

La nuova piazza ospita un’area gioco alberata per i bambini e un prato antistante alcune arcate dell’antico acquedotto romano (costruito dall’imperatore Alessandro Severo nel 226 d.C); è adornata da una fontana dotata di un sistema di schizzi alti e bassi illuminati di notte con fibre ottiche. Aiuole di rose, lavande e altre specie con fioriture nelle diverse stagioni e un chiosco che ospiterà un bar. L’intevento complessivo prevede un progetto più ampio (in fase di progettazione definitiva) che vedrà la sistemazione di un lungo tratto di acquedotto e degli spazi limitrofi.

"Questa piazza – ha detto l’assessore Carrazza – è un patrimonio per tutta la città ed un segno tangibile della riqualificazione delle periferie. Con l’attuazione completa del progetto sarà un punto importante della passeggiata archeologica che da viale Togliatti porterà al parco Alessandrino e sarà collegata da un’altra passeggiata che la collegherà, attraverso il parco con Tor Tre Teste e il Quarticciolo, passando davanti al bellissimo impianto comunale ’A. Nori’ di atletica e rugby, in via di ultimazione."

Il presidente del VII Tozzi ha annunciato che sta per essere bandita la gara per l’allargamento di via dei Meli e viale Alessandrino e che prima di agosto dovrebbero aprire i cantieri.

Per il sindaco Veltroni "questa è una delle più belle piazze del progetto 100 Piazze. La passeggiata archeologica che la completerà ha un forte richiamo anche turistico, se solo si pensi che la bellissima chiesa di Meier di Tor Tre Teste ha saputo richiamare un flusso di 30 mila visitatori. Ora i cittadini sono chiamati a presidiarla con la loro frequentazione e il loro senso civico".

Suscita perlessità la scelta di aver aperto la piazza senza essersi assicurata una vigilanza da parte del gestore del bar (Quando sarà assegnato il bar non si sa). Una presenza umana che avrebbe senz’altro rafforzato il senso civico dei cittadini e scoraggiato probabili danni da parte di teppistelli locali, molto attivi, purtroppo.

Gioielleria Orologeria Argenteria Licata

Commenti

  Commenti: 1

Commenti