Insegnare la libertà. Maestri e docenti per la libertà di insegnamento

Mercoledi 12 giugno 2019 alle ore 18.00 presso la Baccelli di Idee in via Orciano Pisano 9 a Roma (Montecucco-Trullo), con I giornalisti Paolo Brogi e Luca Bertazzoni
Redazione - 8 Giugno 2019

Mercoledi 12 giugno 2019 alle ore 18.00 presso la Baccelli di Idee in via Orciano Pisano 9 a Roma (Montecucco-Trullo), l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia sezione Trullo-Magliana “Franco Bartolini” presenta:

“Insegnare la libertà. Maestri e docenti per la libertà di insegnamento”

I giornalisti Paolo Brogi  e Luca Bertazzoni parleranno della libertà di insegnamento e di apprendimento necessarie per sviluppare negli studenti la libertà di pensiero dialogando con docenti e maestre del territorio, che porteranno le loro esperienze dirette,  per ricordare ancora una volta che  la Costituzione Italiana garantisce sia la libertà di pensiero che quella di insegnare l’arte e la scienza, garanzie fondamentali per fornire agli studenti coscienza critica e comprensione della realtà.

Dove sta andando la scuola italiana? Quale il compito dell’istruzione? Come sviluppare nei ragazzi una coscienza critica e fornirgli gli strumenti necessari a comprendere la realtà? Esiste ancora l’autonomia e la libertà di insegnamento dei docenti?

In un periodo in cui si vive un clima irrespirabile all’interno del paese e nelle scuole italiane, dove la libertà d’insegnamento è sempre più vilipesa, il diritto di critica violato, e docenti vengono sanzionati semplicemente per aver svolto il loro ruolo di insegnanti e non aver limitato la libertà di espressione dei propri alunni, diviene sempre più necessario insegnare la Costituzione e la storia recente del nostro Paese.

Sono solo alcuni dei quesiti e dei ragionamenti a cui proveranno a rispondere i giornalisti e gli insegnanti presenti all’incontro.

 

Paolo Brogi giornalista, traduttore, scrittore. Per la carta stampata ha lavorato per una decina d’anni all’Europeo e altri quindici al Corriere della Sera. In precedenza a Reporter e Lotta continua. Autore di diversi libri fra cui “La lunga notte dei Mille”,  “Uomini e donne del Sud”, “Eroi e poveri diavoli della Grande Guerra”, e l’appena uscito : “Pinelli, l’innocente che cadde giù” .

Luca Bertazzoni giornalista televisivo classe 1977, romano di Roma, dopo una laurea in sociologia alla Sapienza ha intrapreso la carriera del giornalista, diventando ben presto un inviato di punta nel programma di Michele Santoro, prima a Annozero e poi a Servizio Pubblico. Nel 2010 vince il Premio Ilaria Alpi nella sezione ‘giovani’ per alcuni servizi sulla situazione degli immigrati in rivolta a Rosarno, una cittadina calabrese di quindicimila abitanti e tante contraddizioni.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti