Lazio-Bologna 2-1: prima vittoria all’Olimpico

Con due reti nel secondo tempo la Lazio ha battuto all’Olimpico un buon Bologna. Cronaca, pagelle e tabellino
Marco Savo - 25 Ottobre 2020

La Lazio all’Olimpico contro il Bologna, nella gara valida per la 5ª giornata della Serie A Tim ha conquistato il secondo successo in campionato ed il primo nel proprio stadio grazie ai goal di Luis Alberto ed Immobile nel secondo tempo.

In pieno recupero l’ex De Silvestri ha accorciato le distanze. Una bella vittoria per 2-1 che è arrivata dopo l’impresa di Champions contro il Borussia e che rilancia le ambizioni biancocelesti in campionato.

I Capitolini dopo la grande vittoria di Champions all’Olimpico hanno incontrato il Bologna del grande ex Sinisa Mihajlovic. Inzaghi in questa gara ha effettuato pochi cambi rispetto al match con il Borussia. La principale novità è stata rappresentata dall’esordio in porta di Reina al posto di Strakosha.

Decathlon Prenestina saluta

Brutto primo tempo

Lazio-Bologna 2-1Nel primo tempo il Bologna non si è per niente chiuso e senza paura ha provato a fare la partita. Al 14’ gli ospiti hanno trovato anche la via della rete ma il goal dalla distanza di Svanberg è stato annullato al VAR per il fallo di Schouten ai danni di Leiva.

I primi 45’ minuti di gioco non hanno regalato grandi emozioni all’Olimpico.

Prima del duplice fischio Inzaghi ha dovuto rinunciare a Leiva e Marusic, inserendo al loro posto Escalante e Lazzari.

Ci pensano Luis e Ciro

Il secondo tempo è iniziato sulla falsa riga del primo. Per interrompere l’equilibrio serviva un episodio ed è arrivato al momento opportuno: Luis Alberto ha rubato palla a Danilo e si è involato verso la porta rossoblù e quando ha avuto a tiro la porta ha scagliato un destro che si è insaccato nel sette. Al 61’ il Bologna ha risposto con la punizione dal limite di Orsolini, che ha colpito la traversa.

Lazio-Bologna 2-1Dopo vari batti e ribatti al 76’ è arrivato il sigillo di Ciro Immobile, che di testa ha raddoppiato sul bell’assist di Fares. Poco dopo dall’altra parte Reina ha difeso il risultato con una grande parata in angolo sul destro rasoterra a fil di palo di Barrow.

Sul conseguente corner l’estremo difensore laziale si è ripetuto su Soriano. Negli ultimi dieci minuti del match il Bologna ha avuto una reazione d’orgoglio ed ha provato a schiacciare la Lazio nella propria area, ma senza troppa fortuna. Al 90’ Reina ha fatto un’altra bella parata in angolo su Vignato.

Dopo tanti tentativi in pieno recupero l’ex De Silvestri ha trovato la rete del 2-1 finale e nonostante qualche brivido la Lazio è riuscita a conquistare la sua seconda vittoria di questo campionato.

Le pagelle di Lazio-Bologna 2-1

Reina 7 – Ha esperienza da vendere. Nel finale ha dimostrato tutte le sue qualità con almeno tre parate a salvare la propria porta. È capitolato solo sul tiro di De Silvestri da posizione ravvicinata.

Patric 6 – Prima del match ha accusato qualche problema ma fino ma alla fine ha stretto i denti ed ha giocato regolarmente.

Hoedt 6 – In questa gara in qualche modo ha tenuto botta, nella ripresa si è beccato il giallo e soprattutto ha causato la punizione su cui Orsolini ha colpito la traversa.

Acerbi 6.5 – L’ammonizione del primo tempo certamente l’ha condizionato ma fino ad un certo punto, ha dimostrato la sua solita solidità difensiva.

Marusic 5.5 – Non ha combinato molto, Inzaghi l’ha dovuto richiamare per preservarlo fisicamente.

42′ Lazzari 6 – Il laterale è rientrato dopo l’infortunio in nazionale ed ha iniziato a scaldarsi già dopo soli 15 minuti di gioco, segno che il mister non era soddisfatto della prestazione di Marusic.

Akpa Akpro 6 – Dopo il goal in Champions Inzaghi l’ha voluto premiare con una maglia da titolare, con il difficile compito di sostituire Milinkovic infortunato.

Leiva 5.5 – Tre partite ravvicinate si sono fatte sentire sulle sue gambe, si è visto subito che era in difficoltà e giustamente Inzaghi l’ha tirato fuori al momento opportuno.

42′ Escalante 6 – Ha giocato un bel match dando vivacità alla manovra d’attacco

79′ Pereira sv.

Lazio-Bologna 2-1Luis Alberto 7.5 – Quando il match sembrava bloccato ha tirato fuori dal coniglio la giocata che ha indirizzato la gara sul binario giusto.

79′ Parolo sv – Ha accusato qualche difficoltà di troppo nell’assedio finale del Bologna

Fares 6.5 – Da applausi l’assist in rovesciata per il raddoppio di Immobile.

Correa 6 – Nel primo tempo è stato uno spettatore non pagante, si è svegliato nella ripresa con una bella palla servita ad Akpa Akpro.

64′ Muriqi 6.5 – Come a Genova ed in Champions è entrato in campo con il piglio giusto. Il primo goal in biancoceleste non tarderà ad arrivare.

Immobile 7 – The King Ciro ha impresso il suo sigillo anche in questa gara.

All. Simone Inzaghi 6.5 – Ha strigliato la squadra dopo il brutto primo tempo e nella ripresa i suoi correttivi si sono visti, anche grazie alle giocate dei due suoi uomini migliori: Luis Alberto e Immobile.

BOLOGNA
Skorupski 6; De Silvestri 6.5, Danilo 5, Tomiyasu 5.5, Hickey 6 (89′ Denswil sv); Schouten 6, Svanberg 6 (72′ Baldursson sv); Orsolini 6.5 (81′ Santander sv), Soriano 6, Sansone 6 (81′ Vignato sv); Palacio 5.5 (72′ Barrow 6.5). All. Sinisa Mihajlovic 5.5.

Lazio-Bologna 2-1

Il tabellino di Lazio-Bologna 2-1

Marcatori: 55′ Luis Alberto (L), 76′ Immobile (L), 92′ De Silvestri (B)

LAZIO (3-5-2): Reina; Patric, Hoedt, Acerbi; Marusic (42′ Lazzari), Akpa Akpro, Leiva (42′ Escalante, 79′ Pereira)), Luis Alberto (79′ Parolo), Fares; Correa (64′ Muriqi), Immobile. A disp. Alia, Luiz Felipe, Vavro, Djavan Anderson, Caicedo. All. Simone Inzaghi.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Danilo, Tomiyasu, Hickey (89′ Denswil); Schouten, Svanberg (72′ Baldursson); Orsolini (81′ Santander), Soriano, Sansone (81′ Vignato); Palacio (72′ Barrow). A disp. Da Costa, Paz, Calabresi, Mbaye, Dominguez, Kingsley, Rabbi. All. Sinisa Mihajlovic.

Arbitro: Massimiliano Irrati (sez. di Pistoia). Assistenti: Fiorito- Zingarelli. Quarto uomo: Dionisi. V.A.R.: Mazzoleni. A.V.A.R.: Di Vuolo.

NOTE. Ammoniti: 30′ Acerbi (L), 58′ Tomiyasy (B), 60′ Hoedt (L), 67′ Svanberg (B), 71′ Akpa Akpro (L). Recupero: 2′ pt, 4′ st.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti