Lazio-Chievo 1-2: crollo e addio all’Europa?

Brutta sconfitta con la retrocessa veronese e che potrebbe costare cara nella corsa Champions. Cronaca, tabellino, pagelle e videosintesi
Marco Savo - 21 Aprile 2019

La Lazio contro la retrocessa Chievo ha perso malamente per due reti ad una la gara pasquale ed ha compromesso quasi irreparabilmente la sua corsa Champions e forse anche quella per l’Europa League… La classifica dopo la 33^ giornata della Serie A Tim dice che la Lazio occupa l’ottavo posto.

Quello laziale è stato un vero e proprio suicido contro una formazione che nella prossima stagione giocherà in Serie B e che prima di questa gara ha vinto solo una volta ed è stata sconfitta per ben 20 volte.

Follia!

Dunque una vera disfatta causata anche dalla follia di Milinkovic-Savic che nel primo tempo si è fatto cacciare al 34’ per un calcione a Stepinski. Ora per salvare la stagione servirà l’impresa a Milano contro il Milan nella gara di ritorno della semifinale di Tim Cup. La partita di andata all’Olimpico è terminata a reti bianche.

Uno due clivense

La gara dell’Olimpico contro il Chievo si è decisa nella ripresa. Gli ospiti sono andati in goal al 49,’ con la prima rete in Serie A del diciottenne Vignato (18 anni, primo gol in Serie A) che ha fulminato Strakosha sul palo lungo, e pochi minuti dopo con il colpo di testa di Hetemaj.

Lazio-Chievo 1-2La gara poi è stata riaperta da Caicedo al 66’ ma poi la Lazio, nonostante una pressione continua, non è riuscita a pareggiare i conti.

La squadra di Inzaghi, nel finale, è stata anche sfortunata perché ha avuto una grande chance per pareggiare i conti ma il tiro dal limite di Correa si è stampato sul palo.

Le pagelle di Lazio-Chievo 1-2

LAZIO

Strakosha 5 – Poche responsabilità sul primo goal subito, ma sul secondo poteva e doveva fare di più.

Patric 6 – Inzaghi l’ha sacrificato per porre rimedio all’espulsione di Milinkovic-Savic.

38′ Parolo 6 – Ha fatto quello che poteva ma in dieci non è stato semplice.

Acerbi 6 – Anche in questa gara sfortunata è stato l’ultimo a mollare.

Radu s.v. – La sua partita è durata pochissimo a causa di un problema fisico che ha costretto il mister a bruciarsi subito una sostituzione.

15′ Luiz Felipe 5 – Male in questa male, in un reparto che ha giocato a 4 ed ha fatto acqua da tutte le parti.

Marusic 4.5 – L’esterno si è fatto scavalcare dal cross che ha portato al raddoppio del Chievo.

Milinkovic 4 – Un calcione gratuito a Stepinski è costato caro alla Lazio che forse dopo questa gara rischia di vedere sfumato il sogno di approdare in Champions League.

Badelj 5 – Non è all’altezza del giocatore che sostituito, cioè Lucas Leiva.

57′ Correa 7 – L’argentino è stato il migliore della Lazio e l’unico a mettere in seria difficoltà la retroguardia clivense. Nel suo score c’è stato l’assist per Caicedo ed un palo colpito che poteva valere il pari.

Luis Alberto 5.5 – Lo spagnolo in questa gara non è stato particolarmente ispirato.

Durmisi 5 – Ancora tu? Giocatore del tutto inadatto alla rosa biancoceleste.

Caicedo 6.5 – In questa fase della stagione è particolarmente ispirato, peccato che questa volta un suo goal non coincida con una vittoria.

Immobile 5 – Ci ha provato ad interrompere il suo digiuno ma in questa fase della carriera sta vivendo una preoccupante involuzione sotto porta ed i suoi goal sono mancati come il pane.

All. Simone Inzaghi 5 – La Lazio non può fare l’impresa a Milano contro l’Inter, mettere sotto la Juventus Campione d’Italia e poi perdere gare come queste contro una squadra maticamente retrocessa.

CHIEVO

Semper 6.5; Depaoli 6.5, Bani 6, Cesar 6.5, Barba 6; Leris 6.5, Rigoni 6 (68′ Dioussé 6), Hetemaj 7; Vignato 7 (76’ Kiyine 6); Meggiorini 6.5, Stepinski 6.5 (83’ Pellissier sv). All. Domenico Di Carlo 7.

Lazio-Chievo 1-2

Il tabellino di Lazio-Chievo 1-2

Marcatori: 49′ Vignato (C), 52′ Hetemaj (C), 67′ Caicedo (L)

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric (38′ Parolo), Acerbi, Radu (15′ Luiz Felipe); Marusic, Milinkovic, Badelj (57′ Correa), Luis Alberto, Durmisi; Caicedo, Immobile. A disp. Proto, Guerrieri, Wallace, Bastos, Romulo, Jordao, Cataldi, Lulic, Neto. All. Simone Inzaghi.

CHIEVO VERONA (4-3-1-2): Semper; Depaoli, Bani, Cesar, Barba; Leris, Rigoni (68′ Dioussé), Hetemaj; Vignato (76′ Kiyine); Meggiorini, Stepinski (83′ Pellissier). A disp. Brigantini, Caprile, Tomovic, Frey, Andreolli, Ndrecka, Piazon, Karamoko, Pucciarelli, Grubac. All. Domenico Di Carlo.

Arbitro: Daniele Chiffi (sez. Padova). Assistenti: Rocca – Posado. IV uomo: Rapuano. V.A.R.: Maresca. A.V.A.R.: Di Vuolo.

NOTE. Ammoniti: 40′ Depaoli (C), 55′ Rigoni (C), 73′ Dioussé (C). Espulsi: 35′ Milinkovic (L), 95′ Luis Alberto (L). Recupero: 2′ pt; 5′ st.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti