Lazio in semifinale di Coppa Italia, battuta l’Inter ai rigori

Al termine di una gara infinita. Cronaca, pagelle e tabellino
Marco Savo - 1 Febbraio 2019

La Lazio è in semifinale di Coppa Italia e manda a casa una spocchiosa Inter. I biancocelesti hanno fatto l’impresa al Meazza contro tutto e tutti, in una gara infinita che è terminata ai calci di rigore solo a causa dell’arbitro perché la Lazio nei 120’, per merito di Immobile, già si era guadagnata la semifinale contro il Milan.

Ma i nerazzurri, quando ormai anche i supplementari erano finiti, hanno ricevuto in regalo dal VAR un penalty poi trasformato da Icardi.

1-1 e la sfida si è decisa ai calci di rigore, con Lucas Leiva che ha siglato il penalty decisivo. Ma la Lazio deve ringraziare Nainggolan che poco prima aveva sbagliato la sua chance e dedica la qualificazione anche ad Icardi che in occasione del suo tiro si è permesso di beffeggiare i biancocelesti con un pallonetto irriverente. Anzi, i laziali festeggiano doppio perché c’è più gusto a vincere così!Inter-Lazio 4-5 dcr

Manca solo il goal

La Lazio al Mezza ha cercato il pass per le semifinali di Coppa Italia schierando la miglior formazione possibile, ovvero con Immobile, Correa e Luis Alberto a guidare l’attacco ed Acerbi a comandare la retroguardia. La sfortunata gara contro la Juventus non ha portato punti ma ha fatto aumentare l’autostima nei giocatori biancocelesti.

E così, senza timori reverenziali, i capitolini hanno comandato il gioco anche contro l’Inter dominando per una buona parte del primo tempo. L’occasione più ghiotta da goal è capitata sui piedi di Luis Alberto che a tu per tu con Handanovic ha calciato debolmente.

Caicedo che errore!

La ripresa è iniziata con lo stesso tema tattico del primo tempo cioè con la Lazio che ha dominato l’Inter. Al 50′ Correa ha lanciato sulla corsa Immobile che però ha fallito l’occasione, poco dopo il portiere nerazzurro si è rifugiato in angolo dopo un velenoso tiro a giro di Luis Alberto e sul conseguente corner ha compiuto una bella parata su Lulic.

Inter-Lazio 4-5 dcrIn campo c’è stata solo la Lazio ma al 61’ l’Inter è andata vicinissima al vantaggio ma nell’occasione l’ex Candreva ha fallito clamorosamente la palla del possibile 1-0. Dopo il pericolo scampato la Lazio è sembrata meno brillante e l’Inter ha tirato fuori la testa.

Negli ultimi dieci minuti allora Inzaghi ha provato dar man forte al suo attacco inserendo Caicedo per Correa e proprio l’ecuadoregno, appena entrato, ha avuto sui piedi la palla buona per far goal ma la sua conclusione è stata debole e facilmente parabile da Handanovic. Dall’altra parte, in pieno recupero, Strakosha è stato decisivo su Politano e sul tap-in Lautaro Martinez ha concluso alto sopra la traversa.

Strakosha fa buona guardia

L’equilibrio si è protratto anche dopo i tempi regolamentari e la prima occasione è capitata sui piedi di Icardi, che ha impegnato Strakosha. In campo nei supplementari sono saltati tutti gli schemi. Poco prima della fine del primo tempo supplementare l’Inter ha chiesto un rigore per una presunta spinta di Milinkovic su Icardi ma in quest’occasione l’arbitro ha visto bene perché il giocatore nerazzurro ha accentuato molto la caduta.

Ciro goal e poi la beffa oltre il recupero

Nel secondo tempo supplementare Spalletti ha inserito Nainggolan per Candreva ed ha fatto esordire Cédric Soares al posto di Politano. Teoricamente i nerazzurri dovevano beneficiare di forze fresche ma è stata la Lazio che con Immobile ha trovato il goal. L’attaccante ha depositato in rete dopo un doppio scambio con Caicedo. La rete, in teoria doveva mettere fine alla contesa ma le sorprese non sono finite li.

Al 116’ Asamoh è stato espulso per un fallaccio su Milinkovic ma poi l’arbitro, su indicazione del VAR, ha cambiato la sua decisione ammonendo solamente l’ex juventino. In ogni caso la Lazio aveva il controllo assoluto del match ma al 122’, oltre i due minuti di recupero ecco il colpo di scena: contatto ali limite dell’area tra Milinkovic-Savic e D’Ambrosio, l’arbitro ha concesso prima la punizione e poi, su segnalazione del Var, ha assegnato il rigore che Icardi ha trasformato. Le proteste laziali sono state vibranti ed a farne le spese è stato Radu, che è stato espulso.

Grazie Nainggolan!

La qualificazione era saldamente in mano alla Lazio ma poi è passata per la lotteria dei calci di rigore. Dagli undici metri questa è stata la sequenza dei tiri: Brozovic gol; Immobile gol; Lautaro Martinez sbagliato (parata di Strakosha); Durmisi sbagliato (parata di Handanovic); Icardi gol; Parolo gol; Cédric Soares gol; Acerbi gol; Nainggolan sbagliato (parata di Strakosha); Lucas Leiva gol. La Lazio ringrazia l’ex romanista e vola alle semifinali, dove sfiderà il Milan.Inter-Lazio 4-5 dcr

Le pagelle di Inter-Lazio 4-5 dcr

Strakosha 8 – Ai calci di rigore ha parato il rigore a Lautaro ed ha mandato sulla traversa quello di Nainggolan. La qualificazione è passata dai suoi guantoni.

Wallace 6 – Interventi scomposti che non hanno lasciato tranquillo Inzaghi, il quale appena ha potuto ha provveduto a sostituirlo.

70′ Bastos 6.5 – Meglio del compagno che ha sostituito.

Acerbi 7.5 – È stato il padrone assoluto della retroguardia ed ha annichilito completamente Icardi.

Radu 6.5 – Concentrato dall’inizio alla fine. Ha perso la testa alla fine contro la decisione dell’arbitro.

Marusic 6.5 – Ha giocato una partita positiva spingendo con una certa continuità.

Inter-Lazio 4-5 dcrMilinkovic 6.5 – Intervento finale su D’Ambrosio non era da rigore ma lui si è preso un rischio che alla fine dei conti poteva costare caro.

Leiva 8 – Come contro la Juve è stato monumentale a centrocampo. Se la Lazio ha messo alle corde l’Inter è per merito suo.

Luis Alberto 6 – Ha avuto una buon chance soprattutto nel primo tempo. Quando ha avuto l’occasione di far male all’Inter ha tirato malamente.

101′ Parolo 6.5 – La sua freschezza è stata determinante. Dal dischetto non ha sbagliato.

Lulic 6 – Corre tanto ma al momento che è servita lucidità ha sbagliato molto.

79′ Durmisi 6 – È entrato con il piglio giusto. Bene cosi, peccato per il rigore che ha fallito.

Correa 5.5 – Partita anonima per il folletto argentino, condita da troppi errori.

88′ Caicedo 6 – Come assist man è bravo ma come finalizzatore no.

Immobile 9 – Ciruzzo ha regalato una nuova gioia ai tifosi laziali. Nei tempi supplementari è apparso stremato ma quando ha avuto l’occasione giusta ha ritrovato le forze necessarie per portare la Lazio in semifinale.

All. Simone Inzaghi 8 – La Lazio è in semifinale di Coppa Italia dominando l’Inter a casa propria. Una soddisfazione doppia, ripensando a tutti dispiaceri che i nerazzurri hanno dato ultimamente ai laziali.

INTER

Handanovic 7, D’Ambrosio 6.5, Skriniar 6, Miranda 5.5, Asamoah 5, Gagliardini 5 (46′ Vecino 5), Brozovic 5, Joao Mario 6 (81′ Lautaro Martinez 4.5); Politano 6 (106′ Cedric sv), Icardi 5, Candreva 5 (106′ Nainggolan 5). All. Luciano Spalletti 5.

Arbitro: Rosiario Abisso (sez. Palermo) 5Inter-Lazio 4-5 dcr

Il tabellino di Inter-Lazio 4-5 dcr

Marcatori: 108′ Immobile (L), 120’+2′ Icardi (I).

Sequenza rigori: Brozovic (I) gol, Immobile (L) gol, Martinez (I) parato, Durmisi (L) parato, Icardi (I) gol, Parolo (L) gol, Cedric (I) gol, Acerbi (L) gol, Nainggolan (I) parato, Leiva (L) gol.

INTER (4-3-3): Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Asamoah; Gagliardini (46′ Vecino), Brozovic, Joao Mario (81′ Lautaro Martinez); Politano (106′ Cedric), Icardi, Candreva (106′ Nainggolan). A disp.: Padelli, Berni, Ranocchia, Dalbert, Perisic, Borja Valero, Salcedo. All.: Luciano Spalletti.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Wallace (70′ Bastos), Acerbi, Radu; Marusic, Milinkovic, Leiva, Luis Alberto (101′ Parolo), Lulic (79′ Durmisi); Correa (88′ Caicedo), Immobile. A disp.: Proto, Guerrieri, Zitelli, Kalaj, Berisha, Badelj, Neto. All.: Simone Inzaghi. ​​​​

Arbitro: Rosiario Abisso (sez. Palermo). Assistenti: Vuoto e Manganelli. IV uomo: Calvarese. V.A.R.: Banti. A.V.A.R.: Vivenzi.

NOTE. Ammonito: 44′ Gagliardini (I), 68′ Wallace (L), 73′ Radu (L), 82′ Vecino (I), 86′ Marusic (L), 87′ Milinkovic (L), 96′ Leiva (L), 109′ Immobile (L), 110′ Brozovic (I), 118′ Asamoah (I). Espulso: 122′ Radu (L). Recupero: 4′ st; 1′ pts; 2′ sts.


Dicci cosa ne pensi per primo.

Commenti